19 Maggio 2022

Serie D, definite le squadre della Poule Scudetto

Ecco le squadre dei tre triangolari della Poule Scudetto che assegnerà il titolo di Campione d'Italia Dilettanti

Viribus Unitis

Con la vittoria del girone G di Serie D da parte del Giuglianoè ora completo il quadro delle partecipanti alla Poule Scudetto per l’assegnazione del titolo di Campione d’Italia Dilettanti per la stagione 2021-2022. A partecipare ai tre triangolari e alla successiva fase ad eliminazione diretta saranno, oltre ai campani, Novara (girone A), Sangiuliano City (B), Arzignano Valchiampo (C), Rimini (D), San Donato Tavarnelle (E), Recanatese (F), Audace Cerignola (H) e Gelbison (I). 

Le regole della Poule Scudetto

I tre triangolari della prima fase sono composti dalle vincenti dei gironi ordinate alfabeticamente, ovvero il primo girone composto da A, B e C, ovvero Novara, Sangiuliano City e Arzignano Valchiampo, il secondo da D, E ed F, quindi Rimini, San Donato Tavarnelle e Recanatese, infine il terzo da G, H, I, nello specifico Giugliano, Audace Cerignola e Gelbison. Le squadre si affronteranno in partite di sola andata, con la perdente della prima gara che affronterà nella seconda giornata la formazione che ha riposato. 

Passa il turno la prima classificata di ogni girone e la miglior seconda tra i tre triangolari. In caso di parità di punteggio si terrà conto di diversi criteri. Questi, sono, nel dettaglio, lo scontro diretto, della migliore differenza reti nei triangolari, del maggior numero di reti segnate, del maggior numero di reti segnate in trasferta, della migliore posizione nella classifica di Coppa Disciplina e del sorteggio. Gli stessi criteri valgono anche per decidere la migliore delle seconde. 

La regione più rappresentata è la Campania con due squadre, mentre le altre sette provengono da Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Marche e Puglia. Solo due squadre sono capoluoghi di provincia, ovvero Novara e Rimini.

Le squadre della Poule Scudetto – girone ABC

Il Novara

Nel girone ABC troviamo Novara, Sangiuliano City e Arzignano Valchiampo, con la prima partita che si giocherà il 22 maggio (Sangiuliano City-Arzignano Valchiampo), la seconda il 25 e la terza il 29. Il piemontese Novara, allenato da Marco Marchionni, ha vinto il girone A, grazie a 85 punti in 38 partite, frutto di 25 vittorie, 10 pareggi e 3 sconfitte, con 75 gol fatti e 27 subiti. Il miglior marcatore della squadra è Dardan Vuthaj, autore di ben 35 reti. 

Il lombardo Sangiuliano City di Nova Milanese (Milano) dell’allenatore Andrea Ciceri, invece, si è imposto nel girone B con i suoi 82 punti in 38 partite, grazie a 25 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte, con 81 gol fatti e 39 subiti. Il miglior marcatore del team è Pietro Cogliati con 18 marcature. 

I festeggiamenti del Sangiuliano City

Il veneto Arzignano Valchiampo di Arzignano (Vicenza) ha vinto il girone C all’ultima giornata, grazie a 73 punti in 34 giornate, solo uno in più dell’Union Clodiense Chioggia Sotto Marina. La squadra dell’allenatore Giuseppe Bianchini ha vinto 21 partite, ne ha pareggiate 10 e ne ha perse 3, con 44 reti fatte e 32 subite. Szymon Fyda ha segnato più degli altri compagni, realizzando 12 gol complessivi.

Union
L’Arzignano Valchiampo

Girone DEF

Nel triangolare DEF ci sono Rimini, San Donato Tavarnelle e Recanatese. La prima partita si disputerà il 25 maggio, la seconda il 29 e la terza il 1° giugno, con gli accoppiamenti ancora da definire. Il romagnolo Rimini è in testa al girone D ad una giornata dalla fine, grazie a 87 punti in 37 giornate, frutto di 27 vittorie, 6 pareggi e 4 sconfitte, con 72 gol fatti e 19 subiti. Il miglior marcatore della formazione dell’allenatore Marco Gaburro è Federico Mencagli grazie a 14 reti realizzate fino ad ora. 

rimini
Il Rimini

Il toscano San Donato Tavarnelle di San Donato e Tavarnelle Val di Pesa (Firenze), sotto la guida dell’allenatore Paolo Indiani, ha dominato il girone E con 81 punti in 34 giornate, per via di 26 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte, con uno score di 86 gol fatti e 30 subiti. I migliori realizzatori della squadra sono Edoardo Marzierli e Federico Russo, autori entrambi di 20 reti. 

Il San Donato Tavarnelle

La marchigiana Recanatese di Recanati (Macerata), sotto la guida dell’allenatore Giovanni Pagliari, sta dominando il girone F ad una giornata dalla fine con 67 punti in 33 giornate, con 20 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte, 68 reti fatte e 22 subite. Il capocannoniere dei giallorossi è Alessandro Sbaffo, grazie ai suoi 23 gol. 

La festa della Recanatese

Girone GHI

L’ultimo triangolare GHI, infine, vedrà affrontarsi Giugliano, Audace Cerignola e Gelbison. Le partite inizieranno il 29 maggio, proseguiranno il 1° giugno e termineranno il 5 dello stesso mese, con gli accoppiamenti ancora da definire. Il campano Giugliano di Giugliano in Campania (Napoli), allenato da Giovanni Ferraro, è attualmente al primo posto del girone G con 72 punti in 32 giornate, frutti di 23 vittorie, 3 pareggi e 6 sconfitte, con 59 gol fatti e 18 subiti. Il miglior marcatore della squadra è Federico Cerone, autore di 16 reti. 

La festa del Giugliano

La pugliese Audace Cerignola dell’omonimo comune in provincia di Foggia ha dominato il girone H ad una giornata dalla fine per via di 85 punti in 37 partite, con 25 vittorie, 10 pareggi e 2 sconfitte, 81 reti fatte e 27 subite. L’allenatore Michele Pazienza ha potuto godere dei 23 gol di Giancarlo Malcore, migliore marcatore della compagine e del girone.

Audace Cerignola
L’Audace Cerignola

La campana Gelbison di Vallo della Lucania (Salerno) ha dettato legge nel girone I, vincendo la concorrenza di compagini quotate come Cavese, Acireale e Lamezia Terme. I rossoblù dell’allenatore Gianluca Esposito hanno realizzato 78 punti in 35 giornate, frutto di 23 vittorie, 9 pareggi e 3 sconfitte, con uno score di 63 gol fatti e 20 subiti. Mattia Gagliardi, con le sue 15 reti, è il miglior marcatore della squadra

La Gelbison

Semifinali e finale della Poule Scudetto

Una volta decise le squadre qualificate per la fase ad eliminazione diretta, l’11 giugno si giocheranno le semifinali (con la squadra ospitante decisa da sorteggio). La finalissima, infine, si giocherà il 15 giugno in un campo neutro individuato dal Dipartimento Interregionale. In caso di parità termine dei tempi di regolamentari, non ci saranno supplementari e si tireranno direttamente i calci di rigore. 

Nelle ultime due stagioni il titolo di Campione D’Italia Dilettanti non è stato assegnato, mentre nel 2018-2019 la Poule Scudetto fu vinta dall’Avellino, vincente nella finale di Perugia contro il Lecco. 

A cura di Giacomo Grasselli