3 Gennaio 2023

Partitella in oratorio finisce a botte: 15enne sfregiato da una lattina

L'episodio è avvenuto a Villa Carcina

Lite in campo tifosi

Altro, o forse meglio dire ennesimo, episodio di violenza legato al calcio. Questa volta, purtroppo, protagonista è un oratorio di Villa Carcina. Il 27 dicembre scorso infatti, quella che si è presentata inizialmente come un’accesa discussione tra ragazzi, si è trasformata in una violenta lite. A farne le spese, come raccontato da Brescia Today, è stato un ragazzino di 15 anni, percosso e sfregiato da una lattina.  

Sfregiato da una lattina: l’episodio

Come accennato in precedenza, teatro di questo folle gesto sarebbe stato un campetto dell’oratorio. Il 15enne infatti, assieme ai suoi coetanei, pare stesse facendo ciò che è di più naturale a quell’età: giocare a calcio. L’attività però, sarebbe stata bruscamente interrotta da un altro gruppo di dieci ragazzini che, con fare prepotente, avrebbero imposto ai primi di lasciare il campo.

Serie D calciomercato

Questi ultimi, arrivati giustamente prima, avrebbero risposto all’intimidazione proponendo una partitella, così da decidere chi dovesse lasciare il campo. La partitella, però, non si sarebbe mai conclusa in modo regolamentare: il 15enne sarebbe stato infatti preso a schiaffi e spintoni. A seguire calci e pugni e, dal momento in cui il ragazzino pare abbia provato a reagire, uno dei dieci lo avrebbe sfregiato con una lattina.

Lite in campo tifosi
Dilettanti

“Non riuscivo a comprendere quanto stesse accadendo”

Di seguito, come riportate da bresciatoday.it, le dichiarazioni della giovane vittima. “Mi hanno circondato e hanno iniziato a percuotermi con calci e pugni. Nella confusione non riuscivo bene a comprendere quanto stesse accadendo, ma ho visto uno dei ragazzi che aveva in mano, mi sembra, una lattina tagliata e accartocciata: mi ha procurato una ferita vicino all’orecchio”. – prosegue – “Perdevo sangue dalla ferita vicino all’orecchio e dalle gengive e le persone presenti mi hanno medicato”.