22 Dicembre 2021

Dilettanti, ennesimo caso di violenza sugli arbitri

Minacce da parte di un dirigente nei confronti del direttore di gara

Arbedo

Ennesimo comportamento antisportivo trai dilettanti nei confronti di un direttore di gara. Il fatto è successo a Pianella, nell’incontro tra i padroni di casa ed il Mutignano valevole per la tredicesima giornata del campionato di Promozione abruzzese (girone B). Dopo essere stato espulso, un dirigente ha intimato l’arbitro di non riconsegnarli le chiavi della sua auto che aveva preso in custodia.

Un episodio ingiurioso, che si somma al pessimo comportamento da parte di un tifoso di casa. Protagonista di un lancio di seggiolino in mezzo al campo, per fortuna senza conseguenze.

Il comunicato della lega nazionale dilettanti Abruzzo

Inibizione di ogni attività fino al venti Marzo 2022. Per grave comportamento antisportivo. A causa delle minacce di non restituzione delle chiavi dell’auto dell’arbitro che aveva preso in custodia. Al termine dell’incontro si è allontanato dall’impianto sportivo con l’oggetto in questione. Tornando indietro solo dopo essere stato richiamato da un giocatore“.

A cura di Niccolò Parenti