9 Agosto 2022

Giarre, il TAR sospende il provvedimento di bocciatura: le ultime

Il Giarre potrebbe essere riammesso al campionato di Serie D: il TAR ha infatti sospeso il proveddimento di bocciatura

Giarre TAR

Dopo l’esclusione dal campionato di Serie D, disposto prima dalla LND e poi dalla Co.Vi.So.D., il Giarre ha presentato ricorso al TAR. Lo stesso, nella giornata di oggi 9 agosto, ha concesso al club una sospensiva del provvedimento di bocciatura. Questo significa che il Giarre ha ancora qualche speranza di essere riammesso in Serie D, ma questo getta nel caos l’intero campionato. L’udienza è fissata per il prossimo 7 settembre: questo potrebbe portare a un ritardo nella compilazione dei calendari. Una situazione inaspettata e che adesso si dovrà risolvere in tempi brevi. Il Giarre, infatti, era stato escluso perché non era riuscito a pagare i tesserati nei tempi previsti, come dimostrano i numerosi comunicati diramati nelle ultime settimane dai tesserati della passata stagione.

Il dispositivo del TAR sul Giarre

La sospensiva del TAR è arrivata in giornata con un comunicato ufficiale in cui si legge: “Considerato che sussistono gli estremi dell’urgenza necessaria per la concessione della tutela monocratica, in ragione della data di inizio – 4 settembre 2022- del campionato calcistico di Serie D per la stagione 2022/2023, come da documentazione versata in atti, anteriore alla prima camera di consiglio utile per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare; Ritenuto che, per l’effetto, la Associazione ricorrente è ammessa con riserva al campionato in parola; Accoglie l’istanza citata in premessa nei limiti di cui in parte motiva. Fissa per la trattazione collegiale la camera di consiglio del 7 settembre 2022. Il presente decreto sarà eseguito dall’Amministrazione ed è depositato presso la Segreteria del Tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti. Così deciso in Roma il giorno 9 agosto 2022″.