28 Novembre 2021

Arezzo, esordio da incubo per Sussi: poker del Poggibonsi

Sconfitta senza attenuanti per i toscani.

Ora è ufficiale la crisi dell’Arezzo. Nonostante l’avvicendamento in panchina con l’arrivo di Sussi, gli aretini affondano nel big match del girone E sul campo del Poggibonsi. Una caduta fragorosa, senza appello, quattro reti subite, due per tempo.

Leggi Anche plus: Premi il pulsante per attivarne le funzionalità

UNO-DUE POGGIBONSI

I padroni di casa, dopo una fase di studio colpiscono il cavallino nel giro di dieci minuti. Al 12’, Bellini finalizza un’azione di contropiede; dodici minuti dopo Regoli approfitta di un errore della diesa ospite e realizza la rete del raddoppio. L’Arezzo subisce il contraccolpo dell’uno-due e solo sul finale della frazione si rende pericoloso con una conclusione di Sicurella respinta dall’estremo difensore locale.

SQUADRA SPENTA

Nella ripresa tutti si attendono un altro Arezzo, ma la produzione offensiva degli aretini è quasi nulla. Anzi, all’ora di gioco, i giallorossi locali archiviano la pratica realizzando la terza rete con Regoli che con un azione personale si sbarazza di tutta la difesa amaranto. Nel finale, arriva anche il poker grazie a Manfredi. Quarta partita senza vittoria, seconda sconfitta esterna consecutiva, secondo poker subito in campionato, numeri da brividi per una squadra che a inizio campionato da tutti gli addetti ai lavori veniva considerata la favorita numero al salto di categoria.