29 Novembre 2022

Matteo Di Piazza, rilancio Cavese e sorpasso alla Casertana

L'ormai ex giocatore del Brindisi giocherà molto probabilmente in Campania. Sempre più concreto l'interesse degli aquilotti

Barletta

Matteo Di Piazza-Cavese, ci siamo: da settimane il classe 1988 è ai saluti con il Brindisi, squadra che l’aveva acquistato per puntare al salto tra i professionisti. Nonostante un buon rendimento in zona gol, l’attaccante siciliano non ha rispettato del tutto le attese. Per questo su uno dei pezzi da novanta del girone H di Serie D si sta scatenando una vera e propria asta. Nelle ultime ore la Cavese avrebbe intensificato i colloqui con l’entourage del calciatore. Questi avrebbero portato la trattativa in stato avanzato, sancendo dunque il sorpasso ai conterranei della Casertana, in vantaggio negli ultimi giorni. Più defilate al momento Barletta e Nardò, che avevano sì mostrato l’intenzione di prelevare l’ex Fidelis Andria ma decidendo di monitorare anche altri profili.

calciomercato serie d

Matteo Di Piazza-Cavese, si potrebbe chiudere settimana prossima

Sembrava cosa fatta il passaggio alla Casertana, ma nelle ultime ore la Cavese ha messo la freccia del sorpasso strappando un mezzo sì al calciatore. In uscita dal Brindisi, all’attaccante classe 1988 di certo non mancavano le pretendenti: oltre alle due campane anche Barletta e Nardò avevano mostrato interesse.

Vittoria Cavese

Potrebbe dunque essere in Campania il futuro dell’ex Fidelis Andria e molto probabilmente ancora nel girone H. L’attuale capolista del raggruppamento, la Cavese, conta di poter aggiungere un tassello importante al proprio attacco già dalla prossima settimana. Si potrebbe chiudere lunedì e se così fosse gli aquilotti acquisterebbero un vero e proprio top player della categoria.

La stagione di Di Piazza al Brindisi

Si concluderà dunque dopo una manciata di mesi l’avventura brindisina di Matteo Di Piazza. Arrivato in Puglia per puntare alla promozione, l’attaccante è finito presto nel dimenticatoio nonostante un rendimento non indifferente. 5 reti in stagione, molte delle quali da subentrato, sono un bottino niente male per il bomber, anche se non sufficienti per la società a tal punto da meritare una riconferma. D’altro canto la Cavese è pronta ad abbracciare un calciatore da oltre 300 presenze e 100 gol in carriera tra i professionisti. Un colpo veramente niente male per una squadra con velleità di promozione.