22 Gennaio 2024

Siracusa, Ricci e Guglielmino: “Bagno di umiltà per noi, ma situazioni che non hanno a che fare con il calcio”

"Bagno di umiltà per tutti noi"

Siracusa Lamberti Forchignone

Il Siracusa ha perso la prima gara della stagione contro l’Igea Virtus. A meno di 24 ore di distanza dalla trasferta a Barcellona Pozzo di Gotto, il presidente Ricci e il Direttore generale Guglielmino hanno commentato la gara di ieri 21 gennaio terminata 2-1.

siracusa record

Ai microfoni di Siracusa News, il patron e il dirigente hanno analizzato il risultato negativo che rompe una serie di venti risultati utili consecutivi. Il Siracusa vede il Trapani allungare in prima posizione a +4 con una partita da recuperare. I granata hanno vinto nel campo della Vibonese, terza in classifica, per 2-5.

siracusa

Siracusa, Ricci: “Situazioni che non hanno a che fare con il calcio”

“Da fare i complimenti all’Igea Virtus per come ha gestito la gara. Per noi nessun dramma, torniamo con i piedi per terra. Dopo venti risultati utili consecutivi forse abbiamo perso quella fame per la vittoria che invece l’Igea ha dimostrato sul campo. Comunque il progetto va avanti, è un progetto triennale quindi stiamo facendo già al di sopra delle aspettative”.

ricci siracusa

“La sconfitta ci farà riflettere, nessuna scusante però abbiamo vissuto delle situazioni che non hanno a che fare con il calcio. Asciugamani sporchi di pipì, lanci di oggetti, insulti al presidente. Purtroppo manca la cultura sportiva qui. Il silenzio stampa? Semplicemente ieri il clima era troppo caldo. E’ stato meglio che i giocatori non si fermassero a parlare vista la situazione ambientale e l’accoglienza”.

Guglielmino: “Tornare a lavorare e proseguire con il progetto”

“Il contesto di ieri a Barcellona Pozzo di Gotto ha influito certamente, ma non può essere una scusante. Una grande squadra va oltre. Ieri l’Igea ha avuto il coltello tra i denti per 90 minuti. Noi per la prima volta in questa stagione dobbiamo digerire la sconfitta e capire per bene cosa non ha funzionato“.

“Le sconfitte aiutano a migliorarsi e dobbiamo imparare a gestire le partite calde come quella di ieri. Il nostro progetto resta triennale, quindi continueremo a lavorare con tranquillità per perseguire i nostri obiettivi. Un peso in meno dopo la prima sconfitta? Direi di no, perchè anche le squadre più forti perdono e cercano di imparare il massimo dal risultato negativo. Ieri è stato per tutti un bagno di umiltà”.