20 Gennaio 2024

Siracusa, Cacciola: “Non sottovalutiamo l’Igea Virtus, è gara difficile”

Uno sguardo verso Nuova Igea Virtus-Siracusa con le dichiarazioni alla vigilia dell'allenatore azzurro Cacciola

Siracusa Cacciola

Alla vigilia dal match tra Nuova Igea Virtus e Siracusa, ecco le parole dell’allenatore Gaspare Cacciola. Diversi i temi trattati: dalle condizioni della squadra fino al rapporto con i tifosi. L’allenatore azzurro è consapevole che non sarà una sfida semplice. Di seguito le sue dichiarazioni.

Siracusa, Cacciola: “Il calcio va vissuto con rispetto”

Arriviamo bene a questa gara, con il morale alto. La squadra in questi giorni ha lavorato bene, è chiaro che domani sarà come un’altra finale. Sarà una partita da affrontare con il piede giusto e con la mentalità giusta. Noi sappiamo l’importanza ma soprattutto la difficoltà di questa gara“. Esordisce così in conferenza stampa Gaspare Cacciola alla vigilia del match tra Nuova Igea Virtus e Siracusa.

Ma ritorniamo indietro nel tempo: “L’anno scorso queste due società è vero che si sono battute fino alla fine. Ma questo è anche il bello del calcio. La cosa importante per entrambe è stata però approdare in Serie D. In campo è giusto che ci sia agonismo. Ognuno poi deve guardare anche i propri interessi e puntare a portare a casa il risultato“.

siracusa cacciola

Poi un pensiero personale: “Penso che il calcio vada vissuto così, con grandissima sportività e tanto rispetto. Quest’anno hanno entrambe un percorso diverso rispetto alla scorsa stagione. Sarà sicuramente una grande partita“.

Il dodicesimo uomo in campo

Infine un messaggio ai tifosi: “L’affetto del pubblico soprattutto nelle partite fuori casa sta venendo a meno. La squadra ha dimostrato sempre tanta appartenenza e carattere perciò è inutile stare lì a parlare“.

siracusa

I tifosi sono davvero il dodicesimo uomo in campo: “Questa sinergia che si è creata con i tifosi ci deve accompagnare fino alla fine, partita dopo partita. Poi qualora ci siano risultati importanti speriamo di festeggiare tutti insieme“.