28 Agosto 2022

Sangiovannese, Serafini: “Non sappiamo dove disputare le partite con Ostiamare e Arezzo”

Il presidente del club toscano esprime il disappunto sulla questione stadio

Sangiovannese Serafini

Un momento travagliato per la Sangiovannese e il presidente Serafini. In un’intervista rilasciata a La Nazione, il patron dei toscani ha dichiarato la situazione di crisi della società. Il club toscano infatti si trova al momento senza uno stadio per le partite con Ostiamare e Arezzo, in programma il 4 e il 18 settembre. I lavori all’impianto “Fedini” di San Giovanni Valdarno rischiano dunque di prolungarsi anche dopo l’inizio del campionato.

Sangiovannese, Serafini: “Siamo in una situazione pesante che non ha tempi certi”

Il presidente della Sangiovannese Serafini ha espresso tutto il suo disappunto per la situazione stadio. “C’è stata una riunione fra tecnici del Comune e la ditta – ha reso noto – Ci è stato riferito dall’amministrazione comunale che l’impresa ha disponibilità per terminare i lavori fino a lunedì 21 settembre. E’ in regola. Poi, se nella data fissata non consegnerà l’opera completa, pagherà le penali. Una situazione ingarbugliata, che alla nostra società crea grossi problemi, sia sportivi che economici.

Sangiovannese

Il presidente ha poi continuato dichiarando che la società dovrà trovare un impianto al più presto. “Dovremo provvedere a reperire uno stadio. Ed essendo l’ambiente del ‘Fedini’ sempre invaso dal cantiere, con tutte le attrezzature per i lavori in corso, niente permessi, non vi si può entrare da nessuna parte. Una situazione pesante che non ha tempi certi, perché gli operai al lavoro sono pochi. Inoltre ci sono state le ferie

Sangiovannese

Infine Serafini ha concluso parlando della partita imminente con l’Ostiamare, che non si sa ancora dove verrà giocata. “Non sappiamo dove andare a disputare le partite con l’Ostiamare e l’Arezzo. Specie quella contro i romani. Domenica 4 settembre, infatti, stadi con tribuna per ospiti non ce ne sono disponibili. Terranuova e Rignano non li hanno, al ‘Brilli Peri’ giocherà San Donato-Rimini. Proveremo a sentire Figline. Insomma, il problema esiste, grande e serio per noi“. Un problema grave per la Sangiovannese, che a una settimana dall’inizio del campionato non sa ancora dove giocherà.

Sangiovannese, il mercato e le ambizioni verso la nuova stagione

La Sangiovannese, nonostante la situazione stadio critica, inizierà la sua stagione domenica 4 settembre contro l’Ostiamare, nella prima giornata di campionato. I toscani sono nuovamente nel girone E, con grandi squadre come Livorno, Arezzo e Poggibonsi. Dopo la riconferma dell’allenatore Aldo Firicano, il club si è rinforzato sul mercato con una serie di nuovi acquisti, dai giovani ai più esperti.

Firicano
Fonte foto: pagina Facebook “ASD Sangiovannese 1927”

Tra gli acquisti dei toscani spiccano i nomi di Alessandro Poli, che con il San Donato Tavernelle ha vinto il girone E nella scorsa stagione, e Javier Garcia Boix, attaccante spagnolo che ha realizzato 8 reti con la maglia dell’Ambrosiana nell’ultimo campionato. I toscani hanno concluso in dodicesima posizione la scorsa annata e intendono migliorare per arrivare a lottare per le posizioni più alte della classifica.