30 Giugno 2022

Sangiovannese, al via la riqualificazione degli impianti sportivi

Cominciano i primi lavori dedicati alla ristrutturazione dello stadio e alla nascita della "cittadella dello sport". Le parole di chi ha reso possibile tutto questo

Dopo due anni il sogno è finalmente realtà. La Sangiovannese, nella giornata odierna, ha cominciato i primi lavori riguardanti il rifacimento di diverse aree dello stadio; la grande novità riguarda la nascita della “cittadella dello sport”. Sui canali social del club toscano sono intervenuti, ai microfoni, il sindaco di San Giovanni Valdarno e la società. Ecco un breve estratto delle loro dichiarazioni.

LND
LND

Le parole dei protagonisti

Il sindaco, Valentina Vadi: “Si tratta di una giornata molto importante per la città e per tutto il movimento calcistico e sportivo. Dopo due anni di programmazione si iniziano a vedere i primi risultati. Da oggi si aprono due importanti cantieri: quello dedicato ai lavori dello stadio riguardanti la recinzione esterna e la tribuna coperta e quello dedicato alla nascita della “cittadella dello sport”.

I lavori erano attesi da tempo; questi spazi riqualificati permetteranno di accogliere in maniera confortevole i nostri giovani. L’amministrazione comunale risponderà sempre presente per questo tipo di interventi. Parliamo di oltre un milione e mezzo di investimenti, ma tutto sta andando secondo i piani concordati”.

Roberto Merli: “Tutto questo viene fatto per lo sviluppo del settore giovanile e per mantenere alti i livelli della prima squadra. Erano molti anni che non si vedevano lavori del genere. Si tratta di un momento epocale. La “cittadella dello sport” sarà un centro di ritrovo per tutti e per qualsiasi tipo di sport, non solo di calcio”.

Omar Targi: “E’ un giorno molto importante, una soddisfazione enorme veder l’inizio di questi lavori. Un sogno oggi diventato realtà. Oggi la Sangiovannese è una bella realtà sotto ogni punto di vista”.

Il presidente della Sangiovannese, Maurizio Minghi: “Questo progetto è stato portato avanti da architetti e lavoratori del settore. Dopo due anni e mezzo abbiamo finalmente cominciato i lavori tanto attesi. Tutto ciò è reso possibile da chi ci è stato vicino fin dal primo giorno. Un ringraziamento particolare al gruppo Marzocco.

Sangiovannese, il resoconto della stagione e gli obiettivi futuri con i nuovi impianti sportivi

Il club toscano viene da una stagione mediocre, conclusa al tredicesimo posto del girone E. A metà campionato, la società, con l’esonero di Iacobelli, ha dato una scossa emotiva a tutto l’ambiente e un messaggio chiaro. Dopo una prima parte di stagione caratterizzata da risultati altalenanti, il club è riuscito a raggiungere la salvezza senza troppe difficoltà. Penalizzati dall’avvio, forse si sarebbe potuto ambire a qualcosa in più.

Foto: ASD Sangiovannese

Ora, con la riqualificazione dei vari impianti sportivi e l’ingente investimento necessario per la buona riuscita per la buona riuscita del progetto, la Sangiovannese cercherà di regalare qualche gioia in più ai tifosi, intrepidi di riempire il “nuovo stadio” e, chissà, pronti ad esultare per un gol di uno dei tanti giovani che potranno allenarsi alla nuova “cittadella dello sport”.