9 Giugno 2022

Sangiovannese, Firicano: “Squadra ridimensionata, vedremo come andrà il mercato”

Intervista ai microfoni di ForzaSangio per l'allenatore della Sangiovannese

Tempo di calciomercato per le squadre di Serie D. A dare una propria idee sulle possibili mosse ci ha pensato Aldo Firicano, allenatore della Sangiovannese. In una intervista a ForzaSangio, l’ex calciatore di Udinese e Cagliari spiega anche i probabili scenari in questa finestra di mercato.

“Alcuni giocatori non saranno confermati nella Sangiovannese”

Ad aprire l’intervista, Firicano dice la sua sull’attuale stato del mercato dei toscani: “Essendo finito da pochissimo il campionato, non possiamo parlare di trattative vere e proprie. La società si sta muovendo, questa settimana servirà per capire meglio alcune idee dei tesserati.”

Rimanendo in tema dei giocatori, l’allenatore biancazzurro è sicuro di una cosa: “La squadra sarà ridimensionata, alcuni giocatori se ne andranno. C’è chi lascerà per scelta personale, alcuni per altri motivi. A qualcuno di loro sarà sicuramente arrivata qualche telefonata perchè ci sono giocatori appetibili, ma non so con certezza chi rimarrà o meno.”

Aggiunge sui top player: “Bellini e Cipriani? Non ho paura di perderli. Vorrei averli con me la prossima stagione perchè sono importanti per la squadra, se così non sarà cercheremo dei sostituti.”

Per Firicano la priorità sono i giovani

Tema molto evidenziato è quello dei giovani: “Cercheremo di prendere più quote possibili, costruiremo intorno a loro la nuova Sangiovannese. Quattro giovani devono obbligatoriamente giocare, quando li avremo trovati cercheremo degli over per implementare la rosa. Cercherò difensore, centrocampista ed attaccante giovani ma forti.”

Sulla ricerca di nuovi innesti, Firicano spiega: “Non ho fatto richieste specifiche, vedremo come andranno le trattative. A seconda dei ruoli che verranno lasciati scoperti, vedremo le zone su cui muoverci.”

Conclude dicendo: “Magari alla fine di questa settimana avremo un quadro più chiaro, sono già giorni importanti.”

A cura di Edoardo Discacciati