6 Gennaio 2022

Paternò, Strianese: “Società e gruppo solidi. Sul mercato…”

Intervista al ds del Paternò Calcio, Vittorio Strianese. Tra ambizioni, calciomercato e scelte che si stanno rivelando decisamente vincenti.

Quando pensiamo al Paternò, viene in mente un piccolo gioiello creato in maniera esemplare da tutta la dirigenza. Parliamo di una squadra giovane, sempre ben messa in campo e davvero difficile da affrontare per gli avversari. Andando nello specifico, il ds Vittorio Strianese è l’uomo che ha costruito la squadra, sempre in prima linea.

Per il quarto anno consecutivo nello staff della dirigenza del Paternò Calcio, Strianese ha raccontato ambizioni e retroscena del club che rappresenta ai microfoni di seried24.com.

Facebook Paternò

“Slittamento giusto. Bilancio? Ero sicuro di questi risultati”

Come detto in precedenza, Vittorio Strianese è l’uomo chiave nella costruzione della rosa del Paternò. Prima di parlare di campo e mercato però, l’argomento toccato inizialmente con il direttore non può che essere legato al caos covid.

Nelle scorse ore infatti, il commissario della LND Giancarlo Abete ha deciso per lo slittamento dell’intero campionato di Serie D. Quale la reazione del Paternò Calcio? “Secondo me è una scelta giusta, inevitabile – spiega Strianese. “Ci sono troppi casi di positività, troppe gare rinviate, meglio recuperare le forze e ripartire. Speriamo questo stop possa essere utile per mettere tutti sulla stessa linea.”

Uno stop che, come dichiarato dal direttore, sarà utile per rimettere tutti in carreggiata e ritrovare la giusta condizione. A proposito di condizione e tenuta fisica, i siciliani hanno sicuramente dimostrato di essere tra i migliori del gruppo I. A più riprese segnalata come una delle squadre rivelazione del campionato, è tempo di bilanci per i rossazzurri.

Il bilancio di metà stagione non può che essere positivo. Abbiamo iniziato tra lo scetticismo generale – dichiara Strianese- poi le cose sono rapidamente cambiate, ma di questo ne ero sicuro.”

Sì, perchè il direttore aveva già da tempo capito come sarebbe andata la stagione. Ma in che modo? Il nostro valore aggiunto è il gruppo! Questa intesa tecnico, tattica e mentale tra tutti si è creata durante il ritiro estivo. Da quel momento– prosegue il direttore- ho capito che poteva davvero essere una grande annata per noi. Siamo uomini prima che calciatori o dirigenti, e Torrisi è la perfetta guida per questo club. Lo seguono tutti…era una scommessa, oggi una certezza per la categoria.”

“Torrisi? Ecco cosa cercavamo. Sul mercato…”

Un gruppo vero dunque, una famiglia che corre dritta verso un’unica direzione. Al comando di tutto questo, Alfio Torrisi. La scommessa diventata presto certezza del direttore Vittorio Strianese, entusiasta nel parlare del proprio allenatore.

Facebook Paternò

Seguendo l’allenatore siciliano a più riprese, si capisce subito la voglia, la carica e la mentalità che prova a trasmettere alla propria squadra. Tutte caratteristiche di cui era alla ricerca il Paternò, che aveva un grande obiettivo, come ci spiega Strianese: “Volevamo ringiovanire l’intero lo staff tecnico e mettere al timone un allenatore di carattere, oltre che giovane. Si tratta di una scelta ponderata– prosegue il dirigente- e assolutamente voluta.

Torrisi lo seguivamo in Eccellenza, mi informavo con alcuni nostri ex calciatori da qualche tempo. Parliamo di un allenatore con una grande voglia di emergere ed io, il presidente e tutta la dirigenza non abbiamo avuto dubbi dopo il primo incontro. Paternò è una piazza storica, difficile…è stata una bella scommessa, direi che sta andando molto bene.”

Successivamente, inevitabile fare il punto sul mercato dei rossazzurri. Sono state fatte delle operazioni per puntellare la rosa, come ci spiega il ds del club siciliano: “Quando le cose vanno bene, intervenire eccessivamente sul mercato rischia di compromettere tutto ciò che è stato costruito in precedenza. Abbiamo optato per alcune scelte giuste, inserendo giovani interessanti e rinforzando ulteriormente la rosa. Se faremo altre operazioni di mercato? Arriverà solamente un portiere Under, per il resto niente di nuovo. Vogliamo restare così.”

“Obiettivo salvezza. Società solida, sono orgoglioso”

Quinto posto in classifica ad oggi per il Paternò, sopra ogni più rosea aspettativa. Dunque, l’obiettivo salvezza di inizio stagione sarà slittato verso qualcosa di più? Lo chiediamo a Vittorio Strianese, che non si sbilancia:

“Il nostro obiettivo resta sempre quello di salvarci e di restare in questa categoria. Poi è chiaro, tutto ciò che di buono arriva noi lo prenderemo, senza regalare niente a nessuno. Cercheremo di fare il massimo, la società mantiene sempre gli impegni, ci permette di lavorare bene e questo è un fattore fondamentale.

A proposito di questo, ci tengo a ringraziare il lavoro del nostro Presidente, Ivan Mazzamuto. Lui è il mio punto di riferimento, mi permette di operare come preferisco e dare il massimo contributo alla causa Paternò Calcio. Abbiamo una società solida oltre che una grande tifoseria, non ci manca nulla. Sono orgoglioso di essere parte di questa famiglia.”

A cura di Marco Cavallaro