7 Marzo 2024

Livorno-Pianese vale il primo posto: sfida al vertice nel girone E

Scontro al vertice tutto toscano tra le due forze del girone E del campionato di Serie D

Cenaia-Livorno

La 26° giornata di campionato del girone E di Serie D vedrà contrapposte Livorno e Pianese in un entusiasmante big match che vale un grande pezzo di Serie C. Domenica 10 marzo alle ore 14:30 lo stadio “Armando Picchi” di Livorno sarà teatro di una partita fondamentale per definire le gerarchie di uno dei gironi più combattuti della Serie D.

Livorno Pianese

Un “derby” toscano che ha dentro di sé voglia di rivalsa e sogni da realizzare. Il Livorno per tornare tra i professionisti e far valere e riemergere la sua incredibile storia. La Pianese per continuare i suoi sogni di gloria e ripetere la fantastica stagione 2018-19 dove riuscì a ottenere la promozione in Serie C. La partita d’andata tra le due squadre toscane disputata il 15 novembre scorso a Piancastagnaio è terminata in pareggio con il risultato di 1-1. Adesso in questo girone di ritorno gli obiettivi sono più definiti e la storia è decisamente cambiata perché in palio c’è la vetta del girone E e il pareggio lascerebbe l’amaro in bocca a entrambi i club.

Livorno Pianese

Livorno-Pianese, come arrivano le due squadre

Entrambe le squadre sono quelle più in forma del girone E. Il Livorno occupa il secondo posto della classifica ed è a quota 47 punti. Il club amaranto arriva a questa importantissima partita a testa altissima forte dei suoi 7 risultati utili consecutivi, con 4 vittorie ottenute nelle ultime 4 partite disputate. In particolare, le ultime tre vittorie contro Tau, Real Forte Querceta e Seravezza Pozzi sono state ottenute tutte negli ultimi minuti di partita, a dimostrazione che i ragazzi allenati da Fabio Fossati vogliono fortemente la testa della classifica e non sono disposti a mollare di un centimetro. La partita di domenica contro la Pianese sarà quindi fondamentale per lo slancio definitivo degli amaranto verso la Lega Pro.

Livorno Pianese

La Pianese occupa la prima posizione in classifica del girone E a quota 48 punti, con solo un punto di distacco dal Livorno. Le “zebrette” hanno disputato fino a qui un campionato di tutto rispetto, dimostrando di essere la squadra più difficile da battere nel girone E di questa stagione. Ultimamente, però, i ragazzi allenati da Fabio Prosperi stanno avendo un calo fisico che si riflette negli ultimi risultati negativi ottenuti. Sono solo 6, infatti, i punti ottenuti nelle ultime 5 partite.

Livorno Pianese
Fonte: profilo Facebook @US PIANESE

La Pianese si affaccia a questo big match con l’umore basso dopo la bruttissima sconfitta interna contro la Mobilieri Ponsacco penultima in classifica a quota 15 punti. I bianconeri sono chiamati a disputare una grande prestazione contro i rivali numero 1 di questa annata sia per riprendersi da questo periodo buio e sia soprattutto perché – conquistando i 3 punti – avrebbero l’occasione di andare a +4 dagli amaranto ed allontanarsi anche dalle altre inseguitrici Follonica Gavorrano (47), Grosseto (43), Tau (42) e Ghivazzano Borgo (42).

Clima ardente all’Armando Picchi: Quasi 4000 biglietti venduti

La vittoria contro il Seravezza Pozzi ha acceso ancora di più gli animi dei sostenitori livornesi che domenica 10 marzo sono pronti a riempire l’Armando Picchi. I tifosi amaranto hanno dato seguito alle parole del presidente Joel Esciua che ha dichiarato: “Abbiamo bisogno della nostra gente, ci piacerebbe rivedere lo stadio tutto amaranto, come una volta, e questa è l’occasione giusta per vivere una partita di cartello insieme“.

Livorno Pianese

La società ha introdotto una serie di agevolazioni e tariffe speciali proprio per riempire lo stadio e garantire il massimo supporto ai giocatori per questo big match che vale una stagione. Sono quasi 4000 i biglietti già venduti e si rischia di raggiungere o addirittura superare i 4500 tifosi presenti alla seconda giornata nella partita contro il Grosseto. Appuntamento a domenica 10 marzo alle ore 14.30 per vivere le emozioni di un grande match che ha tutti gli ingredienti per essere definito tale: uno stadio pieno, una regione, due squadre, il primato, un sogno.