14 Settembre 2022

Gianluca Litteri, dall’Inter con Destro e Balotelli al sogno di giocare con la maglia del Catania

La storia dell'attaccante rossazzurro con un passato importante tra Serie B e C

Un ritorno a casa, tra la sua gente e con il suo popolo: Gianluca Litteri sceglie di tornare a Catania, la sua città dove è nato e cresciuto. L’attaccante con un passato con Cittadella e Venezia in Serie B è pronto a vestire i colori rossazzurri e a condurre il club di Pelligra tra i professionisti.

Litteri, un gradito ritorno nella sua Catania

Catania è casa, ti accoglie come un figlio, ti cresce e ti forma per le avventure che ti aspettano nella vita. Gianluca Litteri è un catanese doc. Nato al quartiere Civita, lo stesso rione in cui ha vissuto Giovanbattista Vaccarini, l’ingegnere che ha ricostruito la città dopo il terremoto del 1693 e dove per anni hanno vissuto la famiglia dei Paternò Castello nel meraviglioso Palazzo Biscari.

E non è un caso che il legame tra Litteri e Vaccarini sta proprio in quel desiderio di rinascita, di risorgere più forti di prima. Il motto sopra la Porta Ferdinandea al Fortino “Melior de cinere surgo” dice già tutto: risorgere. Catania lo ha fatto sette volte tra eruzioni e cataclismi naturali, sportivamente lo farà un’ottava volta con un “catanesissimo” pronto a fare gioire ed esultare il pubblico del Massimino.

Litteri, dal sogno nerazzurro al…rossazzurro

L’esperienza e il curriculum di Gianluca Litteri sono davvero importanti e non hanno nulla a che vedere con una categoria come la Serie D. Basti pensare che dopo i primi calci con Catania San Pio X e Giarre, l’attaccante dal 2006 al 2008 passa all’Inter, dove gioca con la squadra Primavera. Sotto la guida di Vincenzo Esposito, Litteri segna 14 gol in due anni vincendo il Campionato Primavera 2006-07 e il Torneo di Viareggio 2008. In nerazzurro ha compagni di reparto di tutto rispetto: da un giovane Mattia Destro in rampa di lancio al siciliano Mario Balotelli, che proprio nel 2008 Roberto Mancini lancia in prima squadra. Anche a Catania nel 2022-23 Litteri avrà compagni nel reparto avanzato molto esperti come De Luca, Sarao, Giovinco e Russotto.

La tanta esperienza in B con Cittadella, Venezia e Ternana

Per Gianluca Litteri la Serie B per tanti anni è stato il suo habitat naturale, divenendo un bomber di categoria. Lo sanno bene i tifosi della Ternana che per tre anni ha segnato tante reti importanti per la formazione umbra, tanto che lo stesso Catania arriva ad interessarsi. L’exploit però arriva a Cittadella, con Venturato in panchina (l’erede di Foscarini) dove vive tre stagioni da urlo, con 33 gol in 85 presenze coi veneti. Reti che hanno impressionato anche un grande intenditore come Pippo Inzaghi. L’ex Milan nel 2018 guida il Venezia e decide di puntare sull’attaccante catanese, contribuendo al grande cammino in quel campionato terminato ai playoff contro il Palermo.

Ora Gianluca Litteri è pronto a gioire coi tifosi del Catania, la sua gente, per fare tornare a grandi livelli una città che ha sofferto fin troppo.

A cura di Federico Rosa