18 Gennaio 2022

Pazienza: “Finalmente si torna in campo, siamo contenti di ripartire”

Le parole del tecnico dell'Audace Cerignola alla vigilia del recupero in programma domani al "Fanuzzi" contro il Brindisi

Pazienza

Dal Rotonda a Brindisi, dal primo al terzo posto, virtuale, nel mezzo i casi di positività riscontrati prima di Natale e lo stop forzato indetto dalla LND. Tornerà in campo 38 giorni dopo l’Audace Cerignola. Gli ofantini faranno visita al Brindisi nel primo dei due recuperi, l’altro sarà contro il San Giorgio, per ritrovare la vetta del girone H. Oltre un mese dopo dall’ultima vittoria casalinga contro il Rotonda, il team del presidente Quarto torna in campo in un testa coda denso di insidie. Tra le squadre che si sono maggiormente rinforzate nel mercato, il Brindisi ultimo in classifica, al ritorno al “Fanuzzi” è a caccia di punti pesanti per agguantare la salvezza. Nella conferenza stampa alla vigilia del match, il tecnico degli ofantini Pazienza ha presentato l’incontro.

La vigilia in casa Audace

“Questa situazione ci ha messo in difficoltà dal punto di vista mentale, ma abbiamo assolutamente voglia di tornare in campo e tornare a giocare”. Non nasconde le preoccupazioni per la lunga sosta il tecnico del Cerignola Michele Pazienza. “Siamo contenti di ripartire, visti gli ottimi risultati raggiunti nel passato anno. Vogliamo ripartire nel migliore dei modi” – ha dichiarato l’ex centrocampista del Napoli“vogliamo giocare e riprendere il nostro percorso”.

La rincorsa in classifica

Il doppio stop forzato, ha costretto l’Audace ad abbandonare la prima posizione. Tuttavia, vincendo i due recuperi, Agnelli e compagni ritroverebbero il primato. “La classifica va interpretata in questo momento, ci mancano 3 gare per chiudere il girone d’andata. Ad oggi dobbiamo concentrarci su di noi, su quello che è il nostro percorso e su quello che dobbiamo fare” – ha ammesso Pazienza.

La gara contro il Brindisi

Il pensiero sul Brindisi:”Affrontiamo una squadra che nel mercato dicembrino si è rinforzata molto aggiungendo quei 5-6 elementi di personalità che si aggiungono ad un organico di categoria“. Una partita senz’altro da temere vista la lunga inattività patita dai gialloblù: “Ho chiesto ai ragazzi massima attenzione per riabituarci alle difficoltà che ogni partita comporta. Dobbiamo riprendere il ritmo giocando, iniziando già da domani. Umilità e disponibilità devono fare la differenza” ha concluso Pazienza.