6 Novembre 2022

Cavese-Bitonto, parla Troise: “Abbiamo bisogno dell’aiuto dei tifosi per lottare fino alla fine”

Le parole dell'allenatore della Cavese, Emanuele Troise, alla vigilia della sfida contro il Bitonto: "Un'altra tappa fondamentale"

troise cavese

Cavese-Bitonto, alla vigilia parla l’allenatore della squadra di casa Emanuele Troise. I Metelliani, infatti, sono attesi dall’undicesima giornata del girone H di Serie D in casa al “Simonetta Lamberti”, guardando le avversarie dall’alto in basso, dato il primo posto in classifica con 20 punti. Il Bitonto, invece, è quattordicesimo a 8, in piena lotta per non retrocedere. 

Troise e il momento della Cavese

La Cavese viene da un filotto di 6 risultati utili consecutivi in campionato, 7 se si aggiunge la vittoria di mercoledì in Coppa Italia Serie D contro il Vastogirardi. Questa striscia vincente ha permesso agli ‘Aquilotti’ di volare in testa alla classifica, a +2 da Brindisi e Fasano, a +3 da Casarano e Nardò.

Emanuele Troise, comunque, ragiona partita dopo partita. “Sarà un campionato molto lungo ed equilibrato – ha spiegato intervistato ai microfoni del club -, è quello che abbiamo capito da queste prime dieci gare. Come detto nel post partita contro il Molfetta, ora affrontiamo un’altra tappa fondamentale, perché giochiamo in casa e ci teniamo a far bene. La squadra, gara dopo gara, sta dimostrando che sta aumentando il proprio livello e domenica scorsa è stata la più costante nei 90 minuti”.

Cavese-Bitonto, le impressioni di Troise

Al “Simonetta Lamberti” arriva il Bitonto e per la Cavese si tratta della terza gara in casa consecutiva in una settimana, dopo la sfida di campionato contro il Molfetta e la vittoria in Coppa Italia sul Vastogirardi. “Il Bitonto – analizza Troise – ha schierato tre attaccanti nelle ultime giornate. Finora gli avversari si sono sempre adeguati al nostro tipo di gioco qui a Cava de Tirreni: dobbiamo essere pronti a reagire ai cambiamenti della formazione pugliese, concentrandoci sulle cose che dobbiamo fare noi in campo e sui nostri punti di forza. Dobbiamo prestare molta attenzione ai dettagli e alle situazioni migliorabili. Tutte le squadre del girone H ci tengono a far bene al ‘Lamberti’, perché è un campo difficile e gli avversari arrivano con grandi motivazioni, a maggior ragione per una squadra come il Bitonto, che ha bisogno di far punti”. 

Emanuele Troise, allenatore della Cavese

Come arriva la Cavese alla sfida contro il Bitonto

Gli impegni ravvicinati obbligano Troise ad effettuare delle rotazioni. “Dopo la partita di mercoledì scorso– chiarisce l’allenatore – abbiamo diversificato i carichi in allenamento, cercando di recuperare chi ha speso tanto per avere tutti i giocatori a disposizione. Sono contento di dover operare delle scelte, perché la rosa a disposizione mi permette di valutare varie situazioni. Alcuni giocatori saranno esclusi, ma li vedo molto coinvolti nella strategia generale ed è un aspetto molto positivo”.

Un ‘difetto’ di questa Cavese è quello di andare troppe volte sotto nel parziale nei primi minuti della partita. “Contro il Molfetta – spiega Troise – mi è dispiaciuto andare in svantaggio, perché potevamo tranquillamente passare davanti noi, considerando il palo di AlipertaDobbiamo iniziare tutte le prossime partite con l’idea di segnare per primi.

Troise e il supporto dei tifosi della Cavese

L’ultima battuta Emanuele Troise la dedica ai tifosi della Cavese, che progressivamente stando riempiendo il “Lamberti”. “Giornata dopo giornata – conclude l’allenatore degli ‘Aquilotti’ – stiamo cercando di far avvicinare i tifosi alla squadra, perchè sappiamo che è una componente fondamentale. Insieme alla Curva stiamo cercando di convincere sempre più persone che questa Cavese può competere fino alla fine per la vittoriaAbbiamo bisogno dell’aiuto di tutti”. 

A cura di Giacomo Grasselli