8 Novembre 2022

Casarano, Maci: “Sconfitta meritata, manca il giusto approccio”

Dopo la prima sconfitta in campionato per il Casarano, arrivano le parole del presidente Maci

Dopo la sconfitta per 2-0 contro il Fasano, il Casarano ha subito la prima sconfitta stagionale. Si tratta di una doccia fredda per i pugliesi che si ritrovano al momento sesti in classifica, con 17 punti raccolti in dieci partite. A interrompere il silenzio ci ha pensato il presidente del Casarano Giampiero Maci che ha parlato così della partita: “Quella di Fasano è una sconfitta che fa male, ma sul campo meritata, perché la squadra non è riuscita ad imporsi nemmeno dopo le due reti subite nel corso della prima frazione.

Casarano, Giampiero Maci: “Non si può mai stare tranquilli”

Prosegue poi: “Nei momenti immediatamente successivi alla partita ho avuto modo di confrontarmi con il tecnico e il direttore sportivo. Insieme abbiamo constatato che sono necessari degli accorgimenti che lo staff sta già adottando nel corso di questi giorni di allenamento in vista del prossimo, importante, impegno contro la Puteolana in programma domenica pomeriggio.

Il presidente non ha cercato alibi o scuse ed ha ammesso che: “La partita di Fasano però è solo l’ultima di una serie di gare in cui è mancato il giusto approccio e in cui non è arrivata la vittoria. Quest’ultima inizia a mancare da troppo tempo. E’ una situazione che una squadra come la nostra non si può premettere. Non facciamo drammi. Oggi serve solo lavorare meticolosamente e con grande concentrazione perché in questo campionato, come si è visto, non si può mai stare tranquilli. Siamo concentrati solo sul nostro operato, con la consapevolezza e l’umiltà di dover continuare a lavorare, dopo tre mesi dall’inizio di questa nuova stagione sportiva.”

(Ufficio Stampa Casarano)

La prima sconfitta in Campionato del Casarano

Continua poi il presidente del Casarano, Giampiero Maci parlando del post-partita, in cui ha incontrato la squadra. Infatti dice che: “Ho visto i ragazzi negli spogliatoi dopo la partita, abbattuti e rammaricati per la prima sconfitta di questo campionato. Ho colto un segnale importante: che si è formato un gruppo di uomini e ragazzi unito e compatto. C’è un unico obiettivo comune: il bene del Casarano, a differenza di quanto di quanto avvenuto in qualche annata passata.”

Costantino Casarano

Conclude affermando che: “Siamo molto delusi per la sconfitta. Immagino l’amarezza provata dai tanti tifosi, in particolare quelli presenti al Curlo di Fasano. Però è importante, in particolare in questi momenti, rimanere vicini alla squadra perché domenica abbiamo bisogno di tutti e non possiamo fallire. Rimaniamo ottimisti per il proseguito del campionato. Siamo certi di potere contare sul grande sostegno della nostra città, che quest’anno più che mai, sta dimostrando attaccamento dedizione e passione.”