7 Giugno 2022

Carpi, Sabbadini è il nuovo ds: adesso è ufficiale, prende il posto di Bolzan

Ora è ufficiale l'arrivo del direttore sportivo ex Samb

Era stato segnalato dalla redazione di SerieD24 qualche giorno fa, ma adesso è ufficiale. Matteo Sabbadini è il nuovo direttore sportivo dell’Athletic Carpi. Sostituisce Riccardo Bolzan, che ha lasciato il club emiliano poche ore fa.

Il comunicato ufficiale del club e le prime dichiarazioni di Sabbadini

“La Società Athletic Carpi rende noto di aver affidato l’incarico di Direttore Sportivo a Matteo Sabbadini. Sabbadini, classe 1974, è reduce dalle esperienze al timone dell’area tecnica di Sambenedettese, Ravenna ed Alfonsine”.

“Arrivo in un club prestigioso che ha importanti ambizioni sportive e tecniche – ha detto il nuovo direttore sportivo. Accetto questa sfida con grande entusiasmo ed inizierò sin da oggi a programmare la prossima stagione con la Società. Da osservatore esterno ho potuto apprezzare l’entusiasmo con il quale la piazza e i tifosi hanno accompagnato la scorsa stagione, di ripartenza. Arrivare qui rappresenta una responsabilità importante, che dovrò – e chiunque dovrà – sapersi conquistare”.

Carpi

Maleh, il Ravenna e la Samb: chi è Matteo Sabbadini

Matteo Sabbadini, 46enne ravennate, tra lo scorso settembre e lo scorso dicembre ha ricoperto il ruolo di direttore sportivo alla Sambenedettese. Dopo 6 stagioni al Ravenna, Sabbadini è stato esonerato nello stesso momento dell’allenatore Mauro Antonioli, dopo la sconfitta di Coppa Italia contro la Recanatese.

Il 16 dicembre 2021, infatti, la Sambenedettese stava attraversando un momento difficile con 6 sconfitte nelle ultime 8 partite. La mossa ha portato i suoi frutti perché la Sambenedettese non solo si è salvata ma ha vinto la finale playoff.

Aldilà dell’esperienza non troppo entusiasmante di San Benedetto del Tronto, Sabbadini nel corso della sua breve carriera da direttore sportivo si è dimostrato un ottimo scopritore di talenti. Un nome su tutti quello di Youssef Maleh, centrocampista classe 1998 della Fiorentina, segnalato proprio da Sabbadini al Venezia.

Il grande girone di ritorno degli emiliani, quali le possibili basi per Sabbadini?

58 punti in 38 partite, frutto di 15 vittorie, 13 pareggi e 10 sconfitte. Il Carpi ha raggiunto il quinto posto in classifica dopo un inizio di stagione non esaltante, in cui era invischiata a centro classifica. Nel girone di ritorno, la squadra di Bagatti ha saputo rialzarsi e raggiungere i piani nobili della graduatoria.

Nella semifinale playoff, però, i sogni di un ripescaggio si sono infranti con una sonora sconfitta per 4-0 ad opera del Ravenna. La voglia di ripartire è molta e potrebbe passare da un grande direttore sportivo, da sempre nel mondo del calcio: Matteo Sabbadini.