29 Agosto 2022

Nuovo possibile investimento per Lotito: “Pronto a dare una mano”

Claudio Lotito, candidato di Forza Italia nel collegio uninominale del Senato, ha parlato in un'intervista della situazione del Campobasso

Campobasso, Claudio Lotito è pronto a dare una mano per la ripartenza dai dilettanti. In una dichiarazione a Primo Piano Molise, il presidente della Lazio ha smentito l’ipotesi di un presunto acquisto della società, ma si è reso a disposizione della comunità.

La candidatura di Lotito in Molise

Nello specifico, Lotito è uno dei candidati di Forza Italia nel collegio uninominale per il Senato in Molise. Nel corso dell’intervista nel media regionale, l’imprenditore romano è intervenuto anche sulla possibilità di acquistare la nuova società, dopo la recente esclusione dal campionato di Serie C.

campobasso
Facebook – S.S Campobasso

Le dichiarazioni sul Campobasso di Lotito

La mia attività in Figc e in Lega Calcio – ha detto Lotito in riferimento al Campobasso – è sempre stata orientata all’interesse del movimento calcistico italiano. Sarebbe troppo facile per me alimentare suggestioni di questo tipo. Non è così che voglio intendere il mio rapporto con i cittadini elettori. Ho portato la Lazio dal rischio del fallimento ad altissimi livelli e la Salernitana dalla Serie D addirittura alla promozione in A. Guarderò il calcio in Molise da appassionato e con occhio competente”.

Il presidente della Lazio e consigliere federale, comunque, non sarà del tutto estraneo al mondo del calcio a Campobasso. “Gli sviluppi eventuali – ha proseguito – in futuro non li posso prevedere oggi, né utilizzarli in maniera strumentale per qualche voto in più. Posso dire comunque di essere a totale disposizione della collettività molisana per trovare le soluzioni migliori, ivi compreso il mio coinvolgimento in prima persona per riportare il calcio molisano nel campionato professionistico, come meritano i suoi tifosi“.

Il Campobasso: la situazione 

Il Campobasso è stato escluso dal campionato di Serie C, con la decisione definitiva arrivata il 26 agosto scorso dopo il ricorso al Consiglio di Stato. Il sindaco del capoluogo di regione molisano, Roberto Gravina, ha chiesto l’iscrizione in sovrannumero della squadra in Serie D, ma la manifestazione d’interesse per la costituzione di una nuova società è andata a vuoto, con nessun imprenditore pronto a far ripartire il calcio rossoblù. In queste ore il primo cittadino ha avviato contatti con il presidente federale Gabriele Gravina e con il presidente regionale Pietro Di Cristinzi. L’ipotesi più plausibile, al momento, sarebbe la ripartenza dall’Eccellenza

A cura di Giacomo Grasselli