5 Dicembre 2021

Brindisi, arriva la prima vittoria nel testa-coda con la Casertana

Kordic e Bubalo piegano i campani alla seconda sconfitta consecutiva.

Prima clamorosa vittoria del Brindisi in questo campionato che espugna il “Pinto” di Caserta nel classico testa-coda con un secco 2-0. Continua il periodo no per i padroni di casa alla seconda sconfitta consecutiva dopo quella di Marigliano.

CROATI DECISIVI

Il Brindisi arrivava all’ombra della Reggia con numeri da brividi, staccato in fondo alla classifica. Dopo aver sfiorato in più occasioni la prima vittoria, questa volta gli uomini di mister Di Costanzo non se la fanno scappare e ottengono tre punti che potrebbero essere la scintilla per un nuovo campionato. I pugliesi reggono alla forte pressione dei padroni di casa nella prima mezz’ora e a dieci minuti dal termine della prima frazione passano con Kordic, al terzo sigillo con la maglia biancoazzurra. I campani sembrano nervosi e nella ripresa rimangono anche in dieci per l’espulsione di Maresca. A mettere la parola fine al match ci pensa un altro nuovo acquisto, Bubalo che al 75’ sorprende l’estremo difensore locale.

“VITTORIA STORICA”

Nel dopo partita, sprizza felicità da tutte le parti, il presidente brindisino, Daniele Artigliano.

Una vittoria storica, il Brindisi non vinceva qui da 37 anni. E’ il giusto premio per il lavoro fatto dal nuovo allenatore Nello Di Costanzo. Stavamo facendo grandi prestazioni senza ottenere risultati. Ho seguito la gara dal settore ospiti per onorare i nostri tifosi. Credo fortemente in questa salvezza e ci ho sempre creduto”.

Il Brindisi si rilancia in classifica anche grazie al lavoro del direttore sportivo Nicola Dionisio, con i nuovi acquisti che si sono integrati con il resto del gruppo e sono risultati subito decisivi.

I FALCHETTI SI LECCANO LE FERITE

Seconda sconfitta consecutiva e seconda gara nella quale la Casertana ha finito i 90’ con un espulsione. Momento no per gli uomini di Maiuri, alla prima sconfitta al “Pinto”. Solo due settimane fa, i falchetti festeggiavano sotto la gradinata il raggiungimento della testa della classifica, piegando il Bitonto nel big-match.  Queste saranno ore di riflessione in casa campana e non si esclude un ritorno sul mercato per rinforzare ancor di più una squadra che senza dubbio sarà protagonista del girone H fino alla fine.