21 Dicembre 2022

Brindisi, Ciro Danucci: “Saremo protagonisti nel girone di ritorno”

Dopo la sconfitta contro la Cavese, il Brindisi torna a sorridere. Ecco le parole di Ciro Danucci durante la conferenza stampa post-gara

Brindisi Danucci

La vittoria di oggi del Brindisi contro il Gradiator ha riportato entusiasmo e fiducia ai biancazzurri. Durante la conferenza stampa post partita ha parlato Ciro Danucci, l’allenatore dei padroni di casa. Danucci ha esordito dichiarando: “Era complicato riuscire a recuperare le energie mentali dopo la partita di Cava. I ragazzi sono stati bravi perché abbiamo avuto poco tempo per preparare questa partita. Ormai hanno nel DNA come iniziare le azioni.”

Brindisi Danucci

L’allenatore ha poi accennato anche all’ultima partita di campionato, che ha visto il Brindisi perdere contro la Cabese: “Ho preferito confermare la stessa squadra che ha giocato contro la Cavese perché domenica ho visto tutti vogliosi di recuperare il risultato. C’era gente che aveva voglia di riscatto e mi hanno dato una grossa risposta. Sono molto contento anche della prova di chi è entrato.”

scontri diretti serie d

Continua poi: “Da inizio campionato forniamo un ottimo calcio ma concretizzato poco per la mole di gioco che produciamo. Sarei molto più preoccupato se la squadra non producesse, credo sia più una questione di episodi. È vero anche che quando questi si ripetono iniziano a non essere più un caso. Dobbiamo migliorare questo nostro limite, lo stesso che ci ha penalizzato in molte partite. Ora bisognerà dare un bel senso al girone di ritorno.”

Ciro Danucci: “Opoola? È un ragazzo che ha fame, può ancora crescere.”

Danucci ha speso poi qualche parola anche per Opoola, attaccante brindisino: “A differenza di Cava dove Opoola ha iniziato più indietro, oggi ha giocato come prima punta perché mi serviva qualcuno che desse più profondità e che sapesse mettere in difficoltà i due centrali del Gladiator. È un ragazzo che ha fame, può ancora crescere.”

Danucci torna poi a parlare della classifica che vede la squadra risalire in terza posizione: “È normale che il -8 era un distacco elevato, poi però uno vede anche tutto il percorso del campionato. Nel girone di andata abbiamo avuto tantissimi problemi e siamo stati bravi a rimanere uniti nei momenti più difficili. Nonostante le difficoltà abbiamo fatto 31 punti, alcuni ne abbiamo regalati come a Gravina e ad Altamura. Tutto ciò mi da fiducia, siamo una squadra che può solo crescere. Ci sono ancora ampii margini per migliorare, saremo protagonisti nel girone di ritorno.”

L’allenatore del Brindisi: “Sicuramente arriverà qualcuno che potrà darci una mano da qui alla fine”

Non manca anche qualche considerazione sul mercato: “Stiamo valutando con la società di fare dei correttivi sul mercato. Ci sono alcuni ruoli in cui abbiamo doppioni come under. La società vuole intervenire per migliorare la squadra, sicuramente arriverà qualcuno che potrà darci una mano da qui alla fine.”

C’è comunque ottimismo in casa brindisina: “Oggi è stata una domenica perfetta dal punto di vista dei risultati e della prestazione. Ora abbiamo recuperato anche Santoro che per noi è un giocatore importante. Abbiamo una freccia in più nel nostro arco. Al rientro ci faremo trovare brillanti, recupererà Malaccari e saremo tutti al proprio posto”.