4 Gennaio 2024

Barletta, Pitino: “Schelotto? Deve immedesimarsi nella categoria. Ngom? Cerchiamo una soluzione”

Le parole di Marcello Pitino, direttore sportivo del Barletta, nella conferenza stampa di presentazione dei nuovi calciatori

pitino barletta

Questa mattina, giovedì 4 gennaio, il ds del Barletta, Marcello Pitino, ha presentato i nuovi giocatori biancorossi in conferenza stampa. Si tratta di La Monica, Basanisi e Capone. Tre innesti importanti che aiuteranno la formazione di Bitetto da qui alla fine del campionato. Pitino, inoltre, ha fatto il punto della situazione in casa Barletta. Il dirigente, difatti, ha parlato anche delle posizioni di Marconato, Ngom, Schelotto e Diaz.

barletta pitino

D’ora in poi cercheremo di essere quanto più presenti possibili – afferma Pitino – per parlare solo di calcio. La squadra ha bisogno di serenità e di essere sostenuta. Inutile negare che in questa città il pubblico ha sempre fatto la differenza. I ragazzi devono sentire l’affetto della piazza. Presenteremo via via gli altri giocatori, sono nove in totale, mentre tredici sono le uscite. Il valore di Basanisi lo conoscete, ha tanta voglia di dimostrare chi è“.

pitino barletta

Barletta, Pitino: “Niente ci impedisce di migliorare la rosa”

Ancora il ds del Barletta, Pitino: “Capone ha ottenuto molto meno di quello che poteva finora. È cresciuto nel settore giovanile dell’Inter e ha vestito le maglie di Crotone e Torino, realtà importantissime. Ha fatto molto bene in D a Pagani e Sant’Agata, ha caratteristiche tecniche importanti. La Monica fino all’anno scorso era nei professionisti a Taranto. A Pistoia ha trovato una situazione societaria deficitaria. L’abbiamo scelto per la fame e la cattiveria che mette in campo. Poi ci auguriamo faccia gol perché è il suo mestiere”.

Se ci sarà la possibilità riempiremo la rosa di elementi diversi da quelli visti finora. Su Marconato troveremo la soluzione giusta in uscita, possibilmente entro oggi. Abbiamo bisogno di dare energie e forze fresche nello spogliatoio. Non abbiamo tempo per recuperare tutti e quindi abbiamo inserito giocatori negli assetti centrali della squadra. Mentalmente non c’è possibilità di poterli valutare. La proprietà ha rilanciato con la prospettiva di fare un campionato diverso l’anno prossimo. Niente ci impedisce di poter migliorare ancora la rosa. Sugli under faremo qualcosa dal mercato dei professionisti e probabilmente altri usciranno”.

“Schelotto resta se dimostra le sue doti. Ngom? Fuori rosa, qui bisogna fare i calciatori”

Pitino, inoltre, ha parlato anche del capitano del Barletta, Schelotto: “Ha un passato importante, il suo presente è Barletta e si deve immedesimare nella categoria. Abbiamo bisogno del calciatore, i gradi di capitano si conquistano in campo e non fuori. Se dimostrerà le sue doti sicuramente resterà. Aveva un permesso ed è rientrato prima del previsto, a dimostrazione della sua grande voglia di mettersi a disposizione”.

Il ds biancorosso, infine, conclude così: “A Diaz è stato concesso un permesso prima del mio arrivo. Con me non l’avrebbe avuto ma ormai va bene così. Mi auguro sia in una condizione fisica accettabile visto che prima delle feste non lo era. Ngom è venuto qui per fare il calciatore e non per altro. Siccome ultimamente non è stato così sarà fuori rosa. Ha rifiutato diverse proposte e cercheremo di trovare una soluzione anche per lui”.