3 Febbraio 2024

Barletta, Ciullo: “Abbiamo l’obbligo di uscire da questa situazione”

Le prime dichiarazioni di Ciullo da allenatore biancorosso

ciullo barletta

Annunciata per oggi, sabato 3 fabbraio, la conferenza di presentazione del nuovo allenatore del Barletta. Ieri è arrivata l’ufficialità di Salvatore Ciullo sulla panchina pugliese, dopo l’inizio di stagione decisamente deludente ora il Barletta prova a riaccendere questo campionato con un cambio di allenatore. Di seguito le prime parole di Ciullo con il Barletta.

Barletta Bitetto

Barletta, le parole di Ciullo in conferenza

Ad introdurre la conferenza stampa del nuovo allenatore è stato il direttore sportivo Pitino: “Non è il momento per ora di pensare ad altro, ci tengo a dirlo. Cerchiamo di remare tutti nella stessa direzione per quanto possibile. Poi ci sarà il tempo di spiegare tutto quello che è accaduto in queste settimane. Ci tengo a presentare Ciullo che tutti conoscete. Mi auguro possa dare il contributo che cerchiamo nonostante sia qui da due giorni”.

Ciullo Barletta

Seguono poi le prime parole di Ciullo: “Parto con la consapevolezza di sapere di essere in difficoltà in un momento particolare del campionato. So di avere addosso delle responsabilità. Devo invertire rotta, dobbiamo fare di più. Dobbiamo mettere il 200% se vogliamo raggiungere l’obiettivo. Le squadre si sono tutte rinforzate, non è più come il girone di andata. Dobbiamo vincere il nostro campionato che in questo caso è la salvezza. Cercherò di mettere nei ragazzi la rabbia agonistica che mi contraddistingue. Vedere le partite del Barletta dall’esterno non è la stessa cosa, una volta dentro ti accorgi di quello che si può migliorare. L’approccio dei ragazzi è stato buono, dobbiamo essere tutti uniti e disponibili per un obiettivo comune“.

Ancora il nuovo allenatore biancorosso: “Siamo una rosa di 30 calciatori, ci saranno tanti giocatori che andranno in panchina e in tribuna. L’importante deve essere fare gruppo e raggiungere l’obiettivo tutti insieme. Basta una sola persona fuori dal binario e si rischia di buttare tutto. I nuovi arrivi ci serviranno per sistemare delle cose ma tutti devono, ripeto, remare nella stessa direzione. Siamo in una situazione difficile e abbiamo l’obbligo di tirare fuori il barletta dalla posizione in cui è ora”.

Dobbiamo tirare fuori gli attributi e cercare di fare punti contro tutti, nessuno escluso. Contro il Bitonto non sarà semplice ma andremo con la determinazione e la voglia di fare risultato. Non posso pensare che questa squadra sia povera di gol. Ci sono giocatori importanti. Ho detto una sola cosa alla squadra: azzeriamo tutto e ripartiamo. Questa è la cosa da migliorare in primis. Per quanto riguarda il modulo sono dell’idea che non sempre va interpretato. Abbiamo la fortuna di poter lavorare per quindici giorni dopo il Bitonto. Se ci manca lo spirito però poi viene meno tutto”.

Ciullo conclude così la conferenza stampa: “Ai tifosi dico stateci vicino, noi ci isoleremo da tutto e non possiamo permetterci di distrarci. Non ho mai letto i giornali neanche da giocatore, figuratevi ora da allenatore. Sappiamo dove siamo, dobbiamo essere bravi a farci sostenere. Tutti devono prendersi le responsabilità, dal sottoscritto all’under più giovane. Sono convinto che qui il gruppo c’è e che riuscirà a tirarsi fuori dalle difficoltà”.

Barletta, un campionato difficile

La classifica parla chiaro, il Barletta si trova in tredicesima posizione con 22 punti in zona playout. Forse una delle stagioni più difficili per la squadra pugliese che si trova ora a lottare per non retrocedere. Aspettative ben diverse da quelle di questa estate che quasi sognavano la Serie C.

Fonte: Profilo Facebook @ASD Barletta 1922

A distanza di solo un punto, fuori dalla zona playout ci sono Rotonda e Angri mentre a 25 c’è Manfredonia. Delle 21 partite giocate solo 5 sono vittorie, 7 sono pareggi e 9 le sconfitte. Ora il Barletta vuole cambiare marcia e prova a farlo con l’innesto di un nuovo allnatore che spera di dare il suo contributo fin da subito. La ventiduesima giornata è già alle porte e i pugliesi saranno in trasferta contro il Bitonto a porte chiuse.