19 Gennaio 2022

Audace Cerignola vincente a Brindisi, Quarto: “Vittoria epica”

L'Audace Cerignola guadagna 3 punti pesanti sul campo del Brindisi. I pareri dei Presidenti di entrambi i club, al termine della gara.

L’Audace Cerignola ha superato, nel pomeriggio, il Brindisi con un largo 4-0. Vittoria importante per la squadra gialloblu che aggancia Bitonto e Francavilla in vetta alla classifica del girone H di Serie D, in attesa del recupero da disputare con il San Giorgio. Brutto colpo per i biancoazzurri, invece, che restano inchiodati all’ultimo posto a pari punti con la Virtus Matino.

Al termine della gara, i Presidenti di entrambi i club hanno lasciato alcune dichiarazioni sul match disputato al ‘Fanuzzi’.

“Dobbiamo riconoscere l’altro valore tecnico dei nostri avversari”

Daniele Arigliano, Presidente del Brindisi, ha commentato così la gara casalinga con il Cerignola: “C’è poco da commentare, è stata una partita iniziata male. Dobbiamo riconoscere l’alto valore tecnico dei nostri avversari. La formazione iniziale? La regola degli under ha un po’ condizionato le scelte, tra covid ed infortuni è un momento delicato per noi. Ko pesante per il morale? Si, ma obbliga ora la squadra a fare una prestazione importante col Matino, sono finite le scuse. Ha ragione la Curva quando chiede maggiore impegno. Abbiamo fatto tutto il possibile sul mercato, ora la palla passa alla squadra, dobbiamo macinare punti. Ci auguriamo che non ci siano turni infrasettimanali per poter lavorare con maggiore serenità“.

“Una vittoria epica”

Una vittoria che rende entusiasta il Presidente dell’Audace Cerignola, Danilo Quarto, che sottolinea l’importanza del successo: “Una vittoria epica, veniamo da un periodo difficile e complicato. Non è facile vincere su questo campo, con una squadra che si è rinforzata per raggiungere l’obiettivo della salvezza. Ho visto lo spirito giusto da parte dei miei ragazzi, che dal primo minuto hanno dimostrato di voler portare questo risultato a casa. Abbiamo ripreso il nostro cammino da dove lo avevamo lasciato, ora abbiamo la testa e l’obiettivo fissato alla prossima partita. A seconda di quello che ci dirà la LND, potrebbe essere il Sorrento oppure il 26 contro il San Giorgio. Non vediamo l’ora di tornare a calcare i campi di gioco, la squadra ha approcciato bene. Ringrazio i tifosi, li saluto. Siamo tornati”.

A cura di Ettore Aulisio