30 Novembre 2022

Focus Clivense, come sta andando il progetto di Sergio Pellissier

Ecco come sta andando la stagione della Clivense di Pellissier

Il progetto della Clivense ha da subito appassionato tutti, dai nostalgici agli amanti del calcio. Stiamo parlando infatti di una squadra nata dalla volontà di una bandiera del calcio italiano: Sergio Pellissier. Partita dalla terza categoria è ora in Eccellenza e può vantare la realizzazione di una campagna di equity crowdfunding, la prima in Italia. Talmente innovativo e coinvolgente il progetto proposto che il minimo richiesto per questa iniziativa è stato superato nel giro di poche ore. In qualche settimana la cifra è finita addirittura per decuplicarsi. Non c’è che dire, l’iniziativa ha sicuramente rapito il cuore di tutti. Andiamo perciò a vedere come sta proseguendo il cammino della squadra scaligera.

La società di calcio veronese, come detto, è iscritta al campionato dilettanti di Eccellenza nel girone A. Attualmente sta guidando il campionato. Con 14 gare disputate è riuscita a guadagnare ben 28 punti e a perdere solo due incontri. Al momento la classifica sorride e l’idea della promozione si fa sempre più concreta, partita dopo partita.

L’obiettivo di Pellissier per la sua Clivense

Lo scorso anno l’iscrizione in Terza Categoria. Quest’anno il grande salto fino all’Eccellenza, ed il primo posto che al momento non sembra in discussione. A questo punto il discorso che Pelissier fece ad inizio anno non sembra troppo irreale. L’ex attaccante del Chievo Verona avrebbe infatti detto che il suo progetto con la Clivense sarebbe stato enorme. L’idea è quella di riuscire a portare il club nella massima categoria entro il 2029.

Uno sguardo alla stagione

Il campionato è sicuramente ancora lungo e ricco di insidie ma la posizione in classifica sembra non vacillare più di tanto. Va anche detto però che la squadra veneta è reduce da un pareggio nell’ultima giornata contro il Valgatara, con l’incontro che è finito 3-3. A segno, il solito Florian che ormai è diventato di diritto il capocannoniere del club con quota 7 reti. I numeri della Clivense, come facilmente pronosticabile, sono comunque ottimi. Terzo miglior attacco dell’intero campionato con 27 gol al quale va abbinata una difesa che, nelle 14 sfide, ha subito meno di un gol a partita (13 in totale). Da segnalare anche le ottime prestazioni di Iaquinta. Non Vincenzo, ma Giuseppe figlio dell’attaccante Campione del Mondo. Un’altra bella storia di questa incredibile realtà sportiva.

Anche l’allenatore Riccardo Allegretti non può che essere fiero al momento del suo gruppo. Il prossimo impegno in campionato sarà il 3 dicembre e vedrà la Clivense scontrarsi con il Belfiorese, che al momento la guarda dal basso. Occhio però a sottovalutare gli avversari. Infatti, se il primato non è mai stato in discussione, al momento sono molte le pretendenti al trono. Prima su tutte l’Ambrosiana che con 27 punti (uno in meno dei ragazzi di Allegretti) punta a scalzare dal trono la favoritissima Clivense. Inseguono non troppo lontane, Mestrino Rubano e Albignasego. Insomma, per realizzare il progetto del presidente-bomber ci vorrà tempo, ma soprattutto tanta attenzione.