9 Giugno 2022

Davide Nicola assiste alla gara del figlio Daniel con i dilettanti del Vigone

L'allenatore della Salernitana fa visita sui campi dilettantistici

Un finale di campionato al cardiopalma, una storica impresa e una salvezza raggiunta all’ultima giornata di Serie A. Parliamo della Salernitana, che ha trovato la sua prima storica permanenza in massima serie al termine dell’ultima stagione. Un cammino che vede protagonista l’allenatore granata, Davide Nicola, che in attesa di programmare i prossimi obiettivi, si è concesso ad alcuni momenti di relax.

Tuttavia, non lontano dai campi di calcio. Infatti, l’allenatore ex Torino e Crotone ha fatto visita, domenica 5 giugno, sul campo del Moderna Mirafiori. La squadra piemontese ha affrontato il Morevilla, nella gara valida per il ritorno dei play-off provinciali under 17. E non solo. Nicola ha assistito anche al match tra Giaveno Coazze e Vigone, valida per l’accesso in Prima Categoria.

Davide Nicola

Nel doppio confronto tra Moderna Mirafiori e Morevilla ha trionfato la squadra ospite che, forte del vantaggio della gara di ritorno, ha festeggiato l’accesso ai Regionali, nonostante l’1-1 finale. E’ proprio tra le fila della formazione del Morevilla che milita Daniel Nicola, figlio dell’allenatore della Salernitana. Il classe 2006 ha collezionato, nel corso di questa stagione, 21 presenze e 5 gol. Daniel ha concluso al meglio il suo percorso, festeggiando con il papà.

Davide Nicola e il miracolo Salernitana

Subentrato a Stefano Colantuono nel febbraio del 2022, Davide Nicola ha accettato la sfida che gli è stata proposta dal neo presidente della Salernitana Danilo Iervolino. Nel corso di quelle giornate di campionato, la squadra granata si trovava all’ultimo posto in Serie A con appena 13 punti raccolti.

Dall’esordio nella gara contro il Milan, terminato 2-2, all’ultima giornata contro l’Udinese, persa 4-0, i granata hanno raccolto, sotto la guida di Davide Nicola, ben 18 punti in 15 partite disputate, battendo squadre come Fiorentina e Sampdoria e pareggiando contro lo stesso Milan e l’Atalanta.

Davide Nicola

Un cammino che ha permesso alla Salernitana di scavalcare Cagliari, Genoa e Venezia e di raggiungere una salvezza che, fino a pochi mesi prima, non era neanche immaginabile.