23 Gennaio 2024

San Luca-Acireale, trasferta vietata ai tifosi ospiti: il motivo

Vietata la trasferta ai tifosi ospiti per San Luca-Acireale: il motivo è da ricercare nella vicinanza geografica con la città di Locri

Nella giornata di questo martedì 23 gennaio è arrivata la comunicazione ufficiale in merito al prossimo match tra San Luca e Acireale: vietata la trasferta ai tifosi ospiti. Motivo portante di questa decisione, ovviamente, è la pubblica sicurezza, che sarebbe minata da una storica rivalità fra i tifosi delle squadre di Acireale e di Locri.

Agnello Locri per San Luca Acireale

Seppur la sfida del 24º turno di campionato non si giocherà contro la squadra allenata da Panarello, è la vicinanza geografica tra le città di San Luca e Locri ad aver portato il prefetto di Reggio Calabria a vietare la trasferta. La decisione è ufficiale, come segnalato anche dallo stesso club siciliano tramite un comunicato diramato sui propri profili social.

San Luca-Acireale vietata ai tifosi scesi: il motivo

“Il Prefetto di Reggio Calabria, alla luce della nota del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive del Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, nota secondo la quale sussistono «elevati profili di rischio» per via della «vicinanza geografica del Comune di San Luca con il Comune di Locri, località attraverso la quale potrebbero transitare i tifosi acesi, acerrimi rivali di quelli di Locri», ha ordinato il divieto di vendita dei tagliandi per assistere al match tra San Luca e Acireale, in programma domenica 28 gennaio, ai residenti della provincia di Catania”. Così recita in toto il comunicato che, quindi, rende ufficiale il provvedimento.