31 Agosto 2023

Reggina, Taibi: “Non c’è più niente da fare per la B, presenterò una cordata di imprenditori per ripartire”

Le dichiarazioni del Direttore Sportivo degli amaranto Massimo Taibi ai microfoni di StrettoWeb

Reggina

Oggi mi hanno tolto un pezzo di cuore, ho lottato come un leone perché non volevo finisse così“. Queste le parole amare, ma anche piene di amore del Direttore Sportivo della Reggina Massimo Taibi. Il club amaranto, come sancito dal verdetto del Consiglio di Stato, è stato definitivamente escluso dalla prossima Serie B. Ripartirà dunque dai dilettanti.

Reggina Taibi

Una situazione difficilissima per il club calabrese e per tutti i suoi tifosi, che avevano già vissuto quest’incubo nel 2015, appena otto anni fa. In quel caso la società decise per problemi finanziari di non iscriversi al campionato di Lega Pro per ripartire dalla Serie D.

Reggina, Taibi: “Per me la Reggina è una storia fantastica, la Serie B volevo difenderla”

L’ex portiere palermitano in quest’intervista mostra tutto il suo amore per la Reggina. Un amore che nasce più di vent’anni fa quando Taibi giocò, riuscendo tra l’altro a segnare anche una rete, poco più di una stagione con la maglia amaranto del club calabrese. Oggi da dirigente questo affetto si sta consolidando, come dimostrano le parole rilasciate dall’ex portiere a StrettoWeb.

Reggina

Ecco le parole di Taibi. “Oggi mi hanno tolto un pezzo di cuore. Per me la Reggina è una storia fantastica, ce l’ho sulla pelle sin da quando ero calciatore, in questa città sono a casa, è qualcosa di mio e oggi ho preso una mazzata tremenda. Ho lottato come un leone in questi mesi perché non volevo che finisse così. Avevo chiesto a tutti di parlare solo di Serie B perché volevo difenderla, quella Serie B che avevamo meritato sul campo per il quarto anno consecutivo. E invece no“.

“Voglio rimanere a Reggio anche in Serie D, presenterò una cordata di persone serie e ambiziose”

Il Direttore Sportivo della Reggina Massimo Taibi è già proiettato al futuro del club amaranto. L’ex estremo difensore di Atalanta e Milan infatti ha intenzione di presentare al sindaco di Reggio Calabria Brunetti una cordata di imprenditori come possibili acquirenti del club. “Io voglio rimanere a Reggio, anche in Serie D. La categoria non mi interessa. Adesso non c’è più niente da fare per la Serie B quindi possiamo soltanto pensare al futuro. Per questo motivo, ne ho già parlato oggi pomeriggio con il sindaco Brunetti, presenterò una cordata di persone serie e ambiziose con cui potremo ripartire dalla Serie D“.

Continua Taibi. “Sono imprenditori che lavorano nel nord Italia ma hanno origini reggine e sono molto legati a questa terra. Sarebbero entrati anche nella nuova società in caso di Serie B, come soci della nuova cordata. Adesso invece potranno prendere le redini per ripartire con il calcio a Reggio e io ne sarò garante. Domani li incontro e poi li presenterò alla città, faremo la nostra candidatura nel bando del Comune, poi se ci saranno persone migliori, più solide e forti, ben venga per la Reggina