15 Giugno 2022

Ravenna, Serpini: “Un onore essere qui, puntiamo in alto”

Il nuovo allenatore dei giallorossi si è presentato a stampa e città

Ravenna Serpini

Dopo l’addio di Andrea Dossena, il Ravenna si prepara all’era Christian Serpini in panchina. L’ex tecnico del Lentigione è stato tra le assolute sorpresa del campionato di Serie D e ha battuto proprio i giallorossi in finale playoff del Girone D.

Serpini è stato presentato nel pomeriggio alla stampa con al suo fianco il presidente Alessandro Brunelli. Scelte, ambizioni, organico e possibile ripescaggio in Serie C sono stati gli argomenti principali della conferenza stampa.

Brunelli: “Ringrazio Dossena, Ravenna riparte da Serpini”

A introdurre la conferenza stampa del Ravenna è stato il presidente Alessandro Brunelli che ha voluto ringraziare Andrea Dossena per il lavoro svolto da allenatore: “Prima di iniziare con Serpini volevo ringraziare mister Dossena per ciò che ha fatto nella scorsa stagione. Ho e avrò grande stima di lui e sono contento sia andato ad allenare in Serie C”.

Sulla scelta di Serpini, Brunelli è stato chiaro: “Abbiamo deciso di puntare su di lui per le sue doti da allenatore e per il calcio espresso a Lentigione nella scorsa stagione. E’ perfetto per noi, è ambizioso e propone un calcio propositivo. Conosce bene il Girone D e sa quali saranno le difficoltà a cui andremo incontro”.

Su un possibile ripescaggio in C, il presidente si sbilancia: “Si, è un opzione ma non dipende da noi. Se diverse squadre non si iscriveranno ci saranno i presupposti per fare domanda. Noi comunque stiamo costruendo una squadra di Serie D che vuole disputare un campionato di vertice”.

Serpini: “Ravenna grande opportunità per me”

Dopo Brunelli, è toccato a Serpini spiegare la scelta di approdare a Ravenna: “Avevo pochi dubbi sulla decisione di accettare Ravenna. E’ una grande opportunità per me, questa è una piazza importante che vuole puntare in alto. Siamo pronti per provare a raggiungere questo traguardo ma dovremo alzare l’asticella per riuscirci. L’obiettivo fare campionato di alto livello senza pensare alle altre squadre. Avevo altre opzioni ma non potevo rifiutare questa piazza”.

Ravenna Serpini
Ravenna

L’allenatore ha parlato anche della stagione appena terminata dai giallorossi: “Con i punti che ha fatto il Ravenna l’anno scorso sarebbe salito in C in quasi tutti i gironi così come noi a Lentigione. Ringrazio la società per non avermi cercato prima della finale nonostante le continue voci che giravano”.

Sul suo modo di giocare e sugli obiettivi di squadra Serpini non si sbilancia: “Non ho un modulo predefinito ma sono sicuro che i calciatori che prenderemo saranno adatti alle mie esigenze. Sarà una squadra molto equilibrata ma molto aggressiva. L’obiettivo è fare più di 70 gol per provare ad essere sempre un gol davanti agli avversari”.