22 Ottobre 2022

Puteolana, Campilongo: “Qui a Pozzuoli mi sento a casa”

L'ex Lamezia Terme si presenta alla stampa. Tanti i temi trattati

Certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi e poi ritornano. Salvatore Campilongo, dopo aver vestito in passato la maglia granata, torna a Pozzuoli, questa volta con un incarico diverso: risollevare la squadra da un periodo negativo.

Invertire il trend non è sicuramente semplice, ma chi meglio di Campilongo conosce questa piazza? Solo tre punti in sette gare giocate e ultimo posto nel girone H. Il nuovo allenatore avrà l’obiettivo di risollevare un ambiente scosso da un inizio di campionato molto difficile.

Salvatore Campilongo, nuovo allenatore della Puteolana

Campilongo si è presentato alla stampa per la prima volta in veste di allenatore della Puteolana. Attaccamento alla maglia e fiducia nel progetto: tanti i temi trattati, con un ringraziamento speciale al suo predecessore, e amico, Salvatore Marra.

Il doveroso saluto di Campilongo a Salvatore Marra, colui che ha riportato la Puteolana in D

Salvatore Campilongo ha voluto rendere omaggio al suo predecessore che, nonostante il pessimo avvio in Serie D, verrà piacevolmente ricordato per la promozione della passata stagione.

“Permettetemi di salutare e ringraziare Salvatore Marra: è doveroso farlo per un allenatore che l’anno scorso ha vinto un campionato mentre, in questo inizio di stagione, i risultati gli sono costati caro. Noi allenatori siamo messi in discussione per questo, ogni giorno. Una cosa che ripeto spesso è che le sconfitte sono di uno e le vittorie di tutti: in questo momento, le sconfitte hanno condannato un mio amico, nonché allenatore, che lo scorso anno ha fatto molto bene. : ho trovato una squadra che anche fisicamente sta bene”.

Salvatore Campilongo, l’appartenenza alla maglia granata

Il nuovo allenatore, dopo anche diverse esperienze in Serie C, torna nel luogo che lui considera a casa.

“Io penso che oggi la squadra debba dimostrare un senso di appartenenza ai colori granata che sono nella storia e che non avranno mai fine. Il mio ringraziamento personale va al presidente Salvatore di Costanzio e al figlio, Pietro, che mi hanno scelto per questa nuova avventura. Sono pronto per cominciare questa sfida che poi, in realtà, non considero tale, perché io qui mi sento a casa, spinto dal calore della gente di questa città”.

Puteolana
Puteolana, ingresso in campo

Puteolana, il progetto a lungo termine

Dopo il passato da calciatore, anche con questa maglia, ora l’arduo compito di sedere sulla panchina granata, con obiettivi ben precisi in ottica futura.

“Ho dato tanto da calciatore con questa maglia e sicuramente darò ancora di più da allenatore, dovrò ripagare la fiducia dimostrata nei miei confronti da questa società e da questa gente. Loro mi hanno scelto.

Puteolana, il saluto con i tifosi

Sto cercando di sposare un progetto che la società mi ha messo a disposizione. Si tratta di un progetto che dobbiamo portare a lunga durata. Ci dovranno essere le condizioni per poterlo fare e per crescere in tutto e per tutto. Pozzuoli merita questo.