31 Dicembre 2022

Le soprese in Serie D: la scalata delle neopromosse

Le neopromosse che hanno sorpreso

Francavilla Barletta diretta

Ormai terminata la prima parte della stagione 2022-23 è tempo di fare un bilancio sulle squadre neopromosse in Serie D. Molte hanno superato le aspettative, altre invece hanno lasciato dell’amaro in bocca alle proprie società. Tra le tante però ce ne solo alcune anche in vetta alle classifiche.

Le neopromosse in Serie D nella stagione 2022-23

Alcune promosse direttamente, altre attraverso gli spareggi, ma comunque ce l’hanno fatta ad arrivare tra i professionisti. Nel corso della stagione in corso però non ci sono solo delusioni ma anche tante sorprese.

In vetta alla classifica del girone B troviamo infatti il Lumezzane, squadra che lo scorso anno ha militato nel girone C di Eccellenza lombarda. I rossoblù vantano 42 punti in 17 partite giocate: 13 vittorie, 3 sconfitte e un solo pareggio. In rosa il capocannoniere è Alessandro Danilo, attaccante classe ’88, che ha totalizzato 12 reti.

Percorso molto positivo anche per la Virtus Bolzano, al secondo posto nel girone C. Con un solo punto di distanza dalla vetta, dominata dall’Adriese, il club vuole giocarsela fino in fondo per vincere il girone. A pochi mesi dalla promozione la squadra vanta 30 punti: 8 vittorie, 6 pareggi e 3 sconfitte.

Scendendo per lo stivale

Andando sempre più in basso nello stivale, arriviamo al girone F. Anche qui grande stupore per il secondo posto della Vigor Senigallia, neopromossa in Serie D dopo quattro stagioni passate nel campionato di Eccellenza. I marchigiani vantano 33 punti in 17 partite giocate. Un totale di 10 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte.

Palmese
Fonte: Facebook U.S Palmese 1914

All’ultimo posto del podio del girone G domina la Palmese. Nonostante il terzo posto vanta 28 punti, di cui 8 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Per i rossoneri è la prima avventura tra i professionisti, dopo molti anni passati in Eccellenza nel girone B e l’ultima stagione nel girone A.

brindisi barletta diretta

Definito da molti il girone più bello ma allo stesso tempo il più difficile, il girone H vanta una grande protagonista. Al secondo posto troviamo infatti il Barletta, reduce da tre stagioni in Eccellenza. I biancorossi hanno totalizzato 32 punti di cui 9 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte. Sorprendente anche il calore dei tifosi che riempiono tutte le domeniche il “Puttilli“.

Locri
Fonte: Facebook A.C Locri 1909

L’ultimo, ma non per importanza, è il girone I. Alla grande cavalcata del Catania di Pelligra, segue in corsa il Locri. Dopo la stagione 2018-19 i calabresi tornano nel campionato di Serie D e si posizionano al secondo posto. I punti totalizzati sono 32, solo 10 in meno rispetto ai rossoazzurri. La prima parte del campionato si è chiusa brillantemente, adesso però gli amaranto devono continuare la scia di risultati positivi per rimanere in corsa con i catanesi.

A cura di Cleris Ferrera