8 Gennaio 2024

Martina, Pizzulli: “Con il Manfredonia sconfitta insolita. Mercato? Finisce qui”

La squadra pugliese occupa il terzo posto del girone H dietro ad Altamura e Nardò

Inizia con una sconfitta il 2024 del Martina di Massimo Pizzulli: la squadra pugliese, che ha chiuso il 2023 nelle prime posizioni di classifica, oggi occupa comunque il terzo posto dietro ad Altamura e Nardò. Proprio Pizzulli, ospite negli studi di Antenna Sud in occasione dell’ultima puntata di LuNeDì Puglia, ha commentato il ko rimediato contro il Manfredonia: “C’è tanta rabbia. Una sconfitta insolita”.

Martina, Pizzulli: “Proveremo a essere più precisi”

Il Manfredonia occupa il nono posto del girone H di Serie D: “E’ una bella squadra, che non molla mai – dice Pizzulli – Ha vinto anche grazie alla grande prestazione del portiere, ma nel calcio è giusto dare merito a chi ci ha creduto fino alla fine. Sono stati bravi nello sfruttare un pallone vagante a partita già finita procurandosi un rigore. Accettiamo la scelta dell’arbitro così come la sconfitta. Analizzeremo bene la partita, ma il Martina c’è”.

Martina Palermo

Proveremo ad essere più precisi, del resto in altre partite abbiamo vinto pur avendo meno occasioni. Perdere così è fastidioso, avremmo meritato almeno un punto, ma sicuramente siamo in salute. I rientri di Ganfornina e Baglione sono per noi importanti, ora sta rientrando anche Maffei. Questi giocatori saranno come dei nuovi acquisti. Avendo solo Palermo a disposizione come prima punta, abbiamo preso un giocatore importante come Tedesco. In mezzo abbiamo preso Piarulli, che conosco molto bene e che sono convinto ci darà una grossa mano a centrocampo, anche al netto dell’addio di Sicurella“. 

Martina

“Girone difficile, bisogna limitare i passi falsi”

Pizzulli chiude il suo intervento annunciando che il mercato del Martina si è definitivamente chiuso: “Finisce qua. La partita più importante sarà sempre la prossima, questo è un campionato difficile per tutti”.

“Non è facile vincere contro nessuno in questo girone, perché ognuno ha il proprio obiettivo e ciò rende tutte le formazioni imprevedibili. In zona playoff sarà una lotta fino alla fine. Bisogna stare sul pezzo e limitare i passi falsi. Penso che si deciderà tutto alle battute finali”.