8 Gennaio 2024

Sora, Filosa: “Avanti con Campolo. Ora confido in una reazione”

I bianconeri inaugurano il nuovo anno con una sconfitta: 4-1 contro la Sambenedettese. A fare il punto ci pensa il direttore sportivo Filosa

Il Sora inaugura il nuovo anno con una sconfitta: 4-1 contro la Sambenedettese, squadra attrezzata che, insieme al Campobasso, dovrebbe giocarsi la promozione in Serie C. A fare il punto sui laziali ci pensa il direttore sportivo Filosa, che torna sul risultato del Riviera delle Palme: “Una sconfitta che chiaramente dà fastidio perché arrivata con un risultato pesante, dà fastidio aver subito quattro reti da palle inattive, nel ultime cinque giornate ne abbiamo disputato quattro in trasferta”.

Sora, Filosa: “Offerte prestazioni di livello. Uniti verso l’obiettivo”

Sora che resta comunque fuori dalla zona playout del girone F di Serie D: “Sono mancati quei risultati che ci avrebbero dato tranquillità, ma le prestazioni di alto livello offerte nelle scorse settimane, anche contro le grandi del girone, mi lasciano fiducioso che la squadra riuscirà a tirarsi fuori da questa posizione di classifica, nonostante il sottoscritto ha sempre detto che il Sora si dovrà salvare all’ultima giornata, purtroppo può starci che si perde contro squadre molto più tecniche ed organizzate della nostra e soprattutto che fin ora abbiamo fatto sempre grandi prestazioni non confortate dal risultato che avremmo meritato”.

La testa è già alla gara contro il Vastogirardi: “Confido in una pronta reazione, dobbiamo essere tutti uniti dallo stesso obiettivo, questo è il nostro campionato, domenica mi aspetto il Tomei gremito per sostenere i nostri calciatori. Siamo consapevoli delle nostre forze consapevoli della classifica, ma la salvezza diretta non è lontana.

E resto convinto che alla salvezza ci arriveremo attraverso l’identità e il gioco che dalla prima giornata abbiamo sempre offerto la scelta che abbiamo fatto in estate con Campolo e intendiamo portarla avanti”.

“Valorizziamo i ragazzi. Mercato? Modellata la squadra”

Mercato? I bianconeri non sono rimasti a guardare. Ingaggiato Orazzo ma non solo:” “Un centrocampista come Formicola che non ha bisogno di presentazioni e che, oltre che per le qualità e per le motivazioni che ci ha dimostrato di avere, potrà darci anche una grossa mano a livello di personalità, e un attaccante come Didio che consentirà di avere ulteriori soluzioni davanti“.”

Filosa prosegue: “Ci sono stati poi Tordella, Menna, Evangelisti, Veron N., per quanto concerne l’uscita di Orsi il ragazzo ha avuto un offerta importante e abbiamo esaudito la volontà del ragazzo. Tutti gli interventi sono stati fatti per modellare la squadra nella direzione concertata con il mister.

Da anni lavoro sulla valorizzazione dei giovani talenti e su un ricambio dei giocatori che salgono di categoria“.

“Allenatore e giocatori hanno le qualità giuste”

Dopo la sconfitta contro l’Avezzano la società si è confrontata con l’allenatore Campolo, per capire le sensazioni: “Ci siamo visti, ci siamo rivisti, e siamo determinati ad andare avanti – spiega Filosa – Insieme perché penso che abbia le risorse per portare il Sora alla salvezza. Questa è una stagione particolare. La classifica non mente, siamo qui a lottare per tirarci fuori dalla zona calda consapevoli che dobbiamo dare di più per portare a casa le vittorie, ma anche che il lavoro ha portato il Sora a esprimersi su ottimi livelli con continuità. E questo, lo ripeto, ci dà fiducia, lo ribadisco. Mister e giocatori hanno il tempo, le qualità e la mentalità per dimostrare, con i risultati, che da qui alla fine si può risalire la classifica”.

Il girone di ritorno è appena iniziato, la salvezza è alla portata ma sarà necessaria l’unione d’intenti: “La Serie D è un campionato molto equilibrato, lo conosciamo bene, per cui la differenza si fa sui dettagli, fuori dal campo come in campo. Qualcosa su cui possiamo lavorare grazie a un allenatore a una rosa che hanno valori ampiamente all’altezza della situazione. Dobbiamo fare punti, qualunque sia l’avversario. Alla salvezza ci arriveremo consapevoli che le partite che mancano dobbiamo affrontare come fossero delle finali. La mentalità deve essere quella”. Il Sora ripartirà dal già citato Vastogirardi, nel match valido per la seconda giornata di ritorno del girone F.