13 Dicembre 2021

Crisi Carpi, il DS Marinucci: “Ho costruito io la squadra, e mi assumo le responsabilità”

Le dichiarazioni del Direttore Sportivo e Presidente del Carpi, dopo la pesantissima sconfitta sul campo del Rimini

Al termine dell’ultima partita di campionato tra Athletic Carpi e Rimini, finita con il punteggio di 4-0 per la squadra del presidente Alfredo Rota. Davanti ai microfoni per analizzare il momento del Carpi si è presentato solamente il Direttore Sportivo.
Marinucci Palermo in conferenza ha espresso tutta la sua rabbia e si è assunto la responsabilità per la sconfitta.
Il DS ha deciso di metterci la faccia in quanto è stato lui a costruire la squadra e non accetta una prestazione del genere: “Il Carpi non può prendere quattro gol, nonostante la bravura del Rimini, e rimanere in balia dell’avversario negli ultimi venti minuti perchè c’è l’onore da salvare”.
La squadra romagnola nelle ultime 3 partite ha racimolato solamente 2 punti, subendo la bellezza di 11 gol. E quello che a fine partita non è riuscito a digerire Marinucci è stato proprio l’atteggiamento dei suoi ragazzi. Ha aggiunto nella conferenza: “Dobbiamo fare tanti ragionamenti e ci sono io davanti a tutti poi il mister e i giocatori. Si può anche perdere, ma la maglia va sudata”.
Dopo 16 giornate il Club del presidente Lazzaretti si trova a 15 punti di distanza dal Rimini capolista. Non è propriamente la posizione sperata ad inizio stagione, cosicché il Direttore Marinucci non ha escluso un intervento sul mercato durante questa sessione: “Il Carpi ha bisogno di risalire in classifica e non è solo una questione di mercato ma di farsi tutti un esame di coscienza”.

“Inaccettabile” è il commento del presidente Lazzaretti

Inaccettabile. Non usa giri di parole il presidente del Carpi, Claudio Lazzaretti, per commentare la netta sconfitta dei biancorossi contro la capolista Rimini.
Il numero uno del club che, con una nota ufficiale, ha commentato la gara.
“In merito alla prestazione ed al risultato odierno, volevo esprimere la mia posizione. Ritengo semplicemente inaccettabile che il Carpi possa uscire da un terreno di gioco con un passivo tanto pesante. Ancor più preoccupante ho trovato la rassegnazione in campo. tifosi del Carpi meritano di essere ricambiati con ben altre prestazioni per la passione che ci trasmettono in ogni partita. Lo meritano loro e tutte le persone che tengono a questa squadra, a questa maglia e a questi colori”.

A cura di Federico Roscioli