10 Gennaio 2024

Manfredonia-Andria, trionfo degli ospiti: le dichiarazioni di Cinque e De Candia

Le dichiarazioni degli allenatori nel post-partita di Manfredonia-Andria

Termina 0-2 la sfida tra Manfredonia e Andria valida per il 15^ turno del Girone H. La gara fu sospesa il 10 dicembre a causa dell’infortunio dell’arbitro nei minuti finali del primo tempo. Le due squadre hanno ripreso il gioco ripartendo dal secondo tempo, con il risultato che è rimasto invariato. L’Andria, dunque, torna al pari delle altre contendenti alla promozioni per partite disputate e aggancia il Matera a 30 punti in classifica. Nel post-partita, i due allenatori, Franco Cinque e Pasquale De Candia hanno rilasciato delle dichiarazioni.

manfredonia andria diretta
Fonte: Facebook @Fidelis Andria

Manfredonia, Franco Cinque: “Noi in crescita. La sconfitta? Colpa di due errori di un mese fa…”

Al termina della gara tra Manfredonia e Andria, cominciata il 10 dicembre, successivamente sospesa al termine del primo tempo e terminata solo oggi 10 gennaio, l’allenatore del Manfredonia, Franco Cinque, ha voluto analizzare con lucidità il match: “Siamo una squadra in crescita ma ci manca ancora qualcosa. Saremo completi quando utilizzeremo i ragazzi appena arrivati dal mercato. La sconfitta? Abbiamo provato a pareggiarla in tutti i modi ma non era facile, non posso rimproverare nulla ai ragazzi. L’abbiamo preparata cercando di alzare i ritmi e sfruttare le occasioni”.

L’allenatore dei biancoazzurri ha voluto però rassicurare l’ambiente anche in vista dell’ostica sfida di domenica prossima, quando il Manfredonia sarà chiamato all’impresa contro la capolista Altamura: La partita di domenica? Dobbiamo crederci, non andremo ad Altamura come vittima sacrificale. Non dimentichiamoci che questa sconfitta è frutto di due errori individuali, per altro commessi nella prima parte di partita giocata un mese fa”.

Andria, esulta De Candia: “Non era scontato mantenere i due gol di vantaggio”

Quella di oggi a Manfredonia è stata una vittoria tanto importante quanto complicata per l’Andria. Non è mai facile approcciare con l’atteggiamento giusto la gara, tantomeno quando il match in realtà è già cominciato e si è già avanti di due gol rispetto agli avversari. Il tecnico degli ospiti, infatti, ha ribadito le grandi insidie che presentava una doppia sfida come quella disputata oggi: “Non era scontato tenere i due gol di vantaggio. Abbiamo disputato due grandi partite, ma molto diverse tra loro. Nella prima siamo stati in totale controllo e ci siamo portati in vantaggio, nella seconda, invece, abbiamo subito gli attacchi degli avversari che entravano in campo senza nulla da perdere”.

Fidelis Andria De Candia

De Candia ha poi continuato con l’analisi del match: “Sulle ripartenze potevamo essere più efficaci. Avevamo un’idea di come affrontare la gara ben precisa: concedere poco ed essere cinici sotto porta, più precisi nella finalizzazione”. L’ex allenatore di Altamura e Casarano si è poi mostrato già concentrato sulla prossima partita che vedrà l’Andria ospitare la Palmese: “Questa vittoria ci permette di sbollire un po’ di rabbia per la sconfitta contro il Nardò, ma già da stasera inizieremo a pensare alla Palmese”.