12 Marzo 2022

Licata, furto nella notte all’interno dello stadio

Nella notte alcuni ignoti si sono addentrati nello stadio rubando materiale ed effetti personali dei giocatori. Sospesa la seduta di allenamento mattutina.

Licata

Nella notte c’è stato un furto all’interno del Dino Liotta, lo stadio del Licata. Una rapina abbastanza particolare, ma non per questo meno grave, quella avvenuta in Sicilia la scorsa notte. La refurtiva non prevede gioielli o beni di lusso, bensì scarpe, borsoni ed abbigliamento da allenamento.

Uno spettacolo, abbastanza inconsueto, quello a cui hanno dovuto assistere i magazzinieri della squadra siciliana questa mattina. Stando a quando afferma la società gialloblù, tramite un comunicato stampa, alcuni individui si sono intrufolati nello stadio la scorsa notte. Tra gli oggetti portati via ci sono anche alcuni effetti personali dei calciatori. La squadra, che proprio domani al Liotta, dovrà affrontare il Città di Sant’Agata, non ha pertanto potuto svolgere regolarmente la seduta di rifinitura.

Un evento inconsueto e stravagante ma non per questo meno deplorevole.

Il comunicato della società riguardo il furto

Di seguito riportiamo integralmente le parole usate, sui propri canali social, dal Licata per descrivere l’accaduto.

Questa mattina, alla riapertura dello stadio Dino Liotta per la rifinitura in vista della gara interna con il Sant’Agata in programma domani alle ore 15.00, gli addetti del club gialloblù si sono trovati di fronte uno spettacolo amaro. Nella notte, infatti, ignoti si sono introdotti nei locali del club portando via scarpette, guanti, borsoni, nonché effetti personali dei nostri calciatori, che a causa dell’accaduto non hanno potuto svolgere il consueto allenamento. La società Licata Calcio resta stupita e amareggiata di fronte a un tale gesto e condanna fermamente l’accaduto. Le Forze dell’Ordine sono al lavoro per cercare di far luce sul caso”.