3 Giugno 2022

F.C. Messina, in arrivo sanzioni per Rocco Arena e Carmelo Santoro

Le sanzioni sono state decretate in Camera di consiglio il 30 maggio dell'anno corrente

Nonostante la vecchia società “F.C. Messina” sia scomparsa da oramai diverso tempo, continuano a tornare in voga i nomi di alcuni membri noti della società. In particolar modo, queste prime giornate estive vedono protagonisti le figure di Rocco Arena, ex Presidente del club, e Carmelo Santoro, ovvero l’ex Amministratore Delegato. Ai due infatti sono stati inflitti ben 15 mesi di inibizione – “Così deciso nella Camera di consiglio del 30 maggio 2022 tenuta in modalità videoconferenza, come da Decreto del Presidente del Tribunale Federale Nazionale n. 1 del 1° luglio 2021” – recita il comunicato della Figc.

La sezione disciplinare che segue da vicino il caso vede Roberto Proietti con il ruolo di Presidente. I componenti invece sono: Fabio Micali, Valentina Ramella, Laura Vasselli e Valentino Fedeli, quest’ultimo componente e relatore. A completare la sezione disciplinare presenzia Paolo Fabricatore, Rappresentante AIA.

Rocco Arena e l’addio al Messina

E’ una storia che non accenna a vedere fine quella del “F.C. Messina”. Solo un anno fa infatti, grazie alla vittoria nella finale playoff, il club può pensare concretamente al ripescaggio per accedere alla Serie C. Pochi mesi dopo però, la squadra guidata dall’ex calciatore Emanuele Ferraro, viene inserita nel girone I di Serie D.

Le prime divergenze possono essere individuate nel dicembre del 2021, quando il Presidente Rocco Arena decide di lasciare la squadra per problematiche economiche. Una scelta che porta la squadra a prendere provvedimenti e che difatti, decide di non presentarsi alla gara successiva contro la Cavese. L’esclusione ufficiale dal campionato avviene poco dopo, quando i membri della squadra decidono di disertare anche la sfida contro il Giarre. Una situazione davvero problematica per i ragazzi che difatti, pochi giorni dopo, si svincolano e decidono di accasarsi in altre realtà.

A cura di Davide Balestra