25 Giugno 2022

Carbonia, ufficiale la separazione tra il club e David Suazo

L'addio dell'allenatore David Suazo al Carbonia calcio. I ringraziamenti del club sui social ufficiali.

David Suazo

Arriva l’ufficialità della fine della relazione calcistica tra l’allenatore David Suazo e il Carbonia calcio. Arrivano anche sui social i ringraziamenti della società all’allenatore e al suo staff.

David Suazo Carbonia

Carbonia, “Grazie Re’ David. Ad maiora”

La notizia della separazione consensuale tra il Carbonia e l’allenatore David Suazo arriva dai social della squadra sarda. Non tardano anche i ringraziamenti. “La società ringrazia il mister, il Prof. Massimiliano Pusceddu e il loro staff per il lavoro svolto e augura loro le meritate future soddisfazioni sportive“. Negli ultimi 13 mesi è stato infatti svolto un ottimo lavoro dall’allenatore, nonostante la stagione non fortunata del Carbonia. Il post continua con gli elogi anche alla personalità di Suazo, dichiarandolo “un allenatore preparatissimo, uomo di grande virtù e compagno di viaggio affidabile“. Una forte amicizia e stima continuerà a legare club e allenatore anche dopo il suo addio. “Grazie Re’ David. Ad maiora“. Si conclude così il rapporto calcistico tra Suazo e la squadra sarda.

Carbonia, Canu : ” Le sconfitte insegnano. Ora dobbiamo rialzarci!”

Non una stagione semplice per il Carbonia. Si calssifica sedicesimo nel Girone G, a pari punti con il Formia. Proprio per questo motivo le due squadre hanno dovuto giocarsi uno spareggio. Il match salvezza se l’è aggiudicato la squadra laziale, facendo così retrocedere quella sarda. Il 2 giugno, il Carbonia di Suazo (ormai ex allenatore) è retrocesso in Eccellenza. Al termine della partita, il presidente dei minerari, Canu, scrive una lettera di puro cuore, poi pubblicata sui social ufficiali. Dalla lettera traspare un messaggio molto importante : sapersi rialzare dopo le sconfitte. “Le sconfitte insegnano, nella vita così come nello sport, a rialzarsi per saper affrontare meglio il futuro. Ora dobbiamo rialzarci!“. Nonostante l’amaro sapore della retrocessione bisogna andare avanti. Il presidente non nasconde i problemi che ci sono stati da inizio stagione, dicendo però che si è cercato di fare di tutto per non far scomparire il Carbonia calcio.