6 Dicembre 2022

Brindisi-Nardò, posticipato l’orario del calcio d’inizio

La gara era inizialmente fissata per le ore 15:00

scontri diretti serie d

Novità in vista del big match che vedrà protagoniste Brindisi e Nardò, in programma il prossimo 11 dicembre. “A ratifica accordi intercorsi tra le Società interessate – infatti – si comunica il posticipo dell’orario d’inizio della gara BRINDISI – NARDO’, Campionato Serie D 2022/2023, in programma domenica 11 dicembre, alle ore 15:00”.

La gara dunque, fissata inizialmente alle 14:30 allo stadio Franco Fanuzzi di Brindisi, prenderà il via 30 minuti più tardi rispetto a tutte le altre sfide del girone. Scopriamo come le due squadre arrivano a questo importante match, valido per la 15esima giornata del girone H di Serie D.

Brindisi-Nardò, come arrivano le due squadre

Il Brindisi si presenta come una delle squadre che ha maggiormente lavorato sul mercato: arrivati Winston Cessay e Francesco Felleca ed, al contempo, sono stati ceduti Mauro Sepe, Pablo De Lucas e Matteo Di Piazza, quest’ultimo accasatosi al Brindisi.

Winston Ceesay
Winston Ceesay : Credit by [email protected]

I ragazzi di Ciro Danucci, reduci da una pesante vittoria per 3-2 ai danni del Molfetta, ad oggi (martedì 6 dicembre) occupano la quarta posizione del girone con 25 punti. In vetta c’è la Cavese con 30, il secondo posto è occupato dal Barletta e, sul gradino più basso del podio, c’è proprio il Nardò a quota 26 punti.

Sarà una sfida che dirà tanto, quindi, quella che vedrà protagoniste Brindisi e Nardò che, a conti fatti, distano una sola lunghezza l’una dall’altra. La squadra di Nicola Ragno, che ad oggi è l’unica imbattuta del girone H, sta vivendo un momento di grande forma: dopo i due pareggi con Nocerina prima e Casarano poi, nell’ultimo turno è tornata a conquistare tre punti ai danni dell’Afragolese.

Lo ‘score’ di Montinari e compagni è sicuramente importante: sei vittorie e otto pareggi nelle prime 14 giornate di campionato. Domenica prossima, a partire quindi dalle ore 15:00, il Brindisi avrà la grande chance di provare il soprasso.

A cura di Davide Balestra