30 Ottobre 2021

Brindisi – Fasano, derby ad alta tensione

La squadra di Di Costanzo, ultima in classifica, costretta a vincere per evitare la caduta libera, quella di Mosca ha bisogno di punti per riprendere la corsa play-off

Brindisi

Non sarà una partita come tutte le altre. Ad animare il girone H nella nona giornata di campionato sarà il derby tra Brindisi e Fasano. Da una parte i padroni di casa, ultimi in classifica ma reduci da una vera e propria rivoluzione di mercato che ha coinvolto mezza rosa, dopo l’arrivo del nuovo direttore sportivo Nicola Dionisio e del nuovo allenatore Nello Di Costanzo. Dall’altra un Fasano particolarmente ambizioso, reduce da due sconfitte consecutive Bitonto e Rotonda ma consapevole avere tutte le carte in regola per riprendere la corsa verso la zona play-off. Attesa una buona cornice di pubblico sugli spalti.

QUI BRINDISI – Di Costanzo: “sono tutti sotto osservazione”


“Ho parlato con i calciatori e gli ho detto chiaramente che sono tutti sotto osservazione visto che il mercato sarà aperto fino al 5 novembre”. Nello Di Costanzo ha preparato soprattutto sul piano delle motivazioni la gara col Fasano: “siamo in una situazione difficile e ho accettato un incarico delicatissimo. La squadra, però, è consapevole che non possiamo permetterci più passi falsi”. In settimana sono arrivati quattro nuovi elementi: “più o meno sotto tutti giocatori pronti, chi dal primo minuto, chi a partita in corso, potrei impiegarli tutti”.

QUI FASANO – Mosca: “giocheremo col sangue agli occhi”


Beppe Mosca, allenatore del Fasano non ha dubbi, la sua squadra ha raccolto meno punti di quanti ne avrebbe meritati: “dispiace per le due sconfitte, giunte nonostante prestazioni positive, siamo la squadra giovane con più punti realizzati nel campionato. Purtroppo abbiamo anche avuto qualche problema di formazione, siamo stati in piena emergenza ma i miei ragazzi escono sempre dal campo con la maglia sudata e sporca di fango. Siamo in linea con gli obiettivi, basterà una vittoria per andare in zona play-off. Appena potremo contare con la squadra al completo, vedrete il vero Fasano”. Poi una battuta sul nuovo Brindisi: “dobbiamo giocare col sangue agli occhi, perchè i derby si giocano così. Incontriamo una squadra nuova, completamente rifatta che continua ad acquistare calciatori. Guai a pensare che sarà il Brindisi di inizio stagione.