17 Ottobre 2022

Barletta, Farina: “Ho quasi voglia di dimettermi, in 30 anni non ho mai visto cose così strane”

Lo sfogo dell'allenatore biancorosso dopo lo 0-0

Brindisi-Barletta

Un solo punto nelle ultime due per il sorprendente Barletta di Farina, che dopo un inizio di stagione da incorniciare sta incontrando le prime difficoltà. Infatti, dopo il 2-0 contro il Martina della scorsa settimana, ieri è arrivato lo 0-0 fuori casa contro il Gravina. In un girone così competitivo e complicato perdere il ritmo significa poi inevitabilmente venir superati e così, dal primo posto, i bianco rossi sono scivolati giù fino al sesto.

La partita in realtà non offre molti spunti d’interesse. Poche occasioni da gol o sussulti e pareggio che in fin dei conti rispecchia al meglio l’andamento della gara. A far discutere però, sono state soprattutto le dichiarazioni dell’allenatore degli ospiti Farina, particolarmente duro con il direttore di gara. L’episodio contestato sarebbe stato un rigore per fallo di mano. “Alleno da trent’anni ma in questi campi si vedono delle cose assurde”. Questo il lapidario commento dell’allenatore biancorosso.

Barletta Farina

Barletta, Farina: “L’arbitro, a fine partita mi ha detto che lo 0-0 era il risultato giusto, sembra che ci voleva sfottere”.

Un finale ad alta tensione quello tra Gravina e Barletta. In una partita povera di emozioni a tenere banco sono state le dichiarazioni di Francesco Farina l’allenatore degli ospiti. Duro, verso una direzione di gara non ritenuta all’altezza.

“Su Lo Iodice è fallo netto, non riesce a chiudere l’uno due. Non aveva un motivo per cadere. Ma la cosa che mi fa più rabbia– sentenzia l’allenatore- è che l’arbitro a fine partita mi ha detto che lo 0-0 era il risultato più giusto. Non capisco, se lui era lì per arbitrare o fare il giornalista. A me viene quasi la voglia di dimettermi. In queste ultime due partite ho visto cose assurde. Oggi Milella ha preso uno schiaffo e in faccia. L’arbitro ammonisce giustificandosi che uno schiaffo non è un pugno. La verità è che peggiorava le cose parlando. Sembra che ci voleva sfottere”.

Barletta
Pagina Facebook LND Puglia

“In questo girone non c’è una squadra scarsa”

Arbitraggio ed episodi dubbi a parte, la partita per i barlettani è stata molto complicata complice un avversario che, soprattutto in casa, ha reso e renderà la vita difficile a molte squadre; come riconosciuto dallo stesso Farina. “Ho visto tutte le partite del Gravina prima di oggi. In questo campo ha reso la vita difficile a tutte. Anche a squadre attrezzate e forti come la Nocerina o l’Afragolese. Loro sono un’ottima squadra e ci hanno offerto una grande ospitalità”.

Gravina

In questo momento poi, come detto, il Barletta è sceso dal primo al sesto posto. In un girone in cui ogni errore può risultare decisivo, Farina ci tiene a tenere alta la concentrazione riconoscendo la competitività di un campionato ricco di ottimi giocatori e grandi piazze. “E’ obbligatorio vincere tutte le partite. Su ogni campo regna l’equilibrio. Questo è il girone in cui la prima classificata ha la media punti più bassa. Forse qualcuno ancora non ha capito la difficoltà di questo campionato. Di solito due o tre squadre più indietro ci sono sempre. Qui non si riesce a capire chi debba retrocedere. Anche noi che per ora siamo in alto non possiamo stare tranquilli. Per questo è importante muovere sempre la classifica, avessimo pareggiato con il Martina, settimana scorsa, ad ora avremmo avuto anche un punto in più“.

L’occasione per i biancorossi di riscatto ci sarà già domenica prossima quando affronteranno la Nocerina, in un match di alta classifica e con ambizioni di professionismo.