24 Settembre 2023

Acireale, De Sanzo: “Voglio vedere gente che si sacrifica per questa maglia”

Le dichiarazioni dell'allenatore del club granata al termine del match perso 2-1 contro il Lamezia Terme

Trapani Acireale diretta

L’Acireale di De Sanzo esce sconfitto dal “Guido D’Ippolito” per 2-1. Prima sconfitta stagionale nel girone I, dunque, dopo la vittoria all’esordio contro Nuova Igea Virtus.

Il club granata perde per strada tre punti importanti: secondo l’allenatore, però, nessun allarmismo. Le dichiarazioni, al termine del match, raccontano di una partita disputata con un buon approccio davanti ad un avversario forte. Il lavoro, però, è ancora molto e Acireale cercherà subito di rifarsi davanti ai propri tifosi, il 1 ottobre, contro il San Luca.

Acireale, le dichiarazioni di Fabio De Sanzo

“Abbiamo preso un gol un po’ strano, voglio rivederlo perché pensavo che la palla andasse fuori. Il Lamezia ha iniziato bene, ma nel complesso la mia squadra a me è piaciuta perché ha avuto intensità. La partita è stata interpretata nel modo giusto, anche se abbiamo preso un gol in maniera troppo leggera.

acireale de sanzo

“Nel primo tempo abbiamo fatto bene, non abbiamo perso la pazienza. Con l’inserimento di Montaperto nella ripresa abbiamo trovato più palleggio. Oggi abbiamo cercato di giocare senza perdere la testa, giocavamo contro una squadra forte. La prestazione dei ragazzi mi è piaciuta, ma chiaramente bisogna lavorare per fare meglio”.

“So benissimo la tipologia di squadra che ho tra le mani, non sono preoccupato”

Non voglio attenuanti, non ne voglio e non devono esistere. Sono contento, abbiamo fatto una buona partita. È vero, non è andata bene, ma giocavamo anche contro una squadra forte. Abbiamo della materia su cui lavorare, noi dobbiamo capire gli errori fatti e cercare di migliorare.

Acireale De Sanzo

Ho un grande gruppo. Abbiamo perso e dispiace, ma noi pensiamo già alla prossima. Le avversarie? Non interessano, noi pensiamo al nostro e gara dopo gara. Voglio vedere gente che si sacrifica per questa maglia. Non sono mai stato preoccupato, so benissimo la tipologia di squadra che ho tra le mani. Ho una sauadra giovane ma orgogliosa, che lavora bene. Adesso bisogna avere gli occhi di fuoco e andare avanti”.