2 Ottobre 2022

Acireale, ufficiale l’esonero dell’ex Catania Giovanni Marchese

Per l'allenatore, fatale la sconfitta casalinga contro il Lamezia Terme per 2-1

Sulla panchina dell’Acireale non siederà più Giovanni Marchese. Con l’ex Catania c’è stato un confronto con la società dopo la sconfitta odierna ed è stato raggiunto un accordo per la risoluzione del contratto.

Nomi forti per il post Marchese sarebbero quelli di Giovanni Campanella e Massimo Costantino, ex FC Messina, Vibonese e Torres.

Il comunicato ufficiale della società su Giovanni Marchese

Giovanni Marchese non sarà più l’allenatore dell’Acireale: “L’Acireale Calcio comunica la rescissione consensuale con l’allenatore Giovanni Marchese, il vice-allenatore Angelo Spina e l’allenatore dei portieri Armando Maritato. La Società ringrazia Marchese e il suo staff per il lavoro svolto e augura loro le migliori fortune in campo professionale ed umano”.

Acireale

Il percorso dell’Acireale in campionato

Quello dell’Acireale non è stato di certo un percorso positivo finora in campionato. Solamente un punto in tre partite, tante incognite e poche sicurezze. Quattro gol subito e uno realizzati, con una vittoria ancora da assaporare. Tutt’altro inizio rispetto a quello della passata stagione, ecco perché la società ha optato per un cambio in panchina.

Tra tre giorni, il 5 ottobre, ci sarà già l’opportunità di riscattarsi. Si volerà in trasferta in quel di Castrovillari, squadra a quota quattro punti in classifica.

La carriera di Giovanni Marchese

Una lunga carriera alle sue spalle, che parte dalla squadra della sua città, il Torino, dove Marchese ha mosso i suoi primi passi nel mondo del calcio. Sempre con il club granata compie il suo esordio tra i professionisti, in Serie B nell’annata 2003/2004, nella gara contro il Vicenza, pareggiata con il risultato di 1-1.

Nella stagione successiva si trasferisce al Treviso, sempre nel campionato di Serie B, dove colleziona ben 34 presenze complessive in stagione. Il debutto in Serie A arriva con la maglia del Chievo Verona, nell’annata 2006/2007, dove raccoglie le sue prime 9 presenze. Nelle due annate successive milita ancora una volta in Serie B, con Chievo e Salernitana, prima di fare ritorno in massima serie con la maglia del Catania

Proprio con i siciliani trascorre, dal 2009 al 2013, quattro lunghi anni. Sono ben 84 le presenze con i rossazzurri, mentre 5 i gol e 7 gli assist forniti ai compagni. Conclude la sua carriera con Genoa, confermandosi per altre tre stagioni in Serie A, e nuovamente con il suo Catania, dove colleziona, questa volta in Serie C, 63 presenze, 2 gol e 2 assist.