5 Gennaio 2024

Acireale, ufficiale l’arrivo di Cangemi dal Trapani

Il classe 1996 arriva dopo l'esperienza al Trapani

Come anticipato dalla redazione di SerieD24.com, l’Acireale annuncia l’arrivo di Alessandro Cangemi. Il classe 1996 si è da poco svincolato dal Trapani ed era pronto ad abbracciare una nuova stimolante avventura. Prima di tutti è arrivato l’Acireale che è stato più bravo a raggiungere l’accordo con l’ex Venezia e Fc Messina. Per il centrocampista quest’anno in granata solo 7 presenze e 3 gol con la corazzata del presidente Antonini. Anche per questo, nella seconda parte di stagione potrà contare su uno stimolo in più: tornare protagonista in una piazza dalle ambizioni importanti.

“Per me indossare la gloriosa maglia dell’Acireale è un onore immenso”, queste le prime parole del nuovo centrocampista acese intervenuto ai microfoni del club.

Acireale, ufficiale Cangemi: il comunicato

Di seguito riportiamo il comunicato e le prime parole del giocatore rilasciate ai canali del club siciliano.

“Alessandro Cangemi, classe 1996, originario di Palermo, è un nuovo calciatore dell’Acireale.
Alto un metro e 78, proveniente dal Trapani, è un centrocampista centrale di piede destro col fiuto del gol. Cresciuto nel Settore Giovanile del Palermo, ha poi giocato ad Asti, ad Aqui, a Venezia (vincendo il campionato), con la Massese, con il Bra, con la Juventus Domo, con il Castrovillari, con la Gelbison e, in Sicilia, con l’FC Messina, con l’Igea Virtus e, recentemente, con il Paternò (dove ha siglato 9 gol con 32 presenze) e il Trapani (siglando nella scorsa stagione 9 reti con 24 presenze). Quest’anno fra le fila della capolista del girone I ha totalizzato 7 presenze, siglando 3 gol.

Acireale Marra
Pagina Fb Acireale

Queste le prime parole del nuovo acquisto dell’Aci: “Ringrazio il DS Chiavaro e la proprietà per avermi voluto fortemente ad Acireale. Ho accettato subito. Indossare la gloriosa maglia dell’Acireale per me è un orgoglio immenso. Ricordo molto bene il calore e la spinta che i tifosi qui sanno dare ai propri giocatori. Darò tutto me stesso quando sarò chiamato in causa, e mi farò trovare pronto a lottare e sudare per questa città. Forza Acireale. Benvenuto Alessandro!“.