13 Dicembre 2023

Angri, le scuse del dg Turi per la mancata partenza per Trapani

Le scuse del dg Alberico Turi

Angri

Si torna a parlare della partita tra Trapani e Angri dello scorso 30 novembre, valida per gli ottavi di finale della Coppa Italia Serie D. Gli ospiti, dopo che la Lega aveva rifiutato di posticipare la gara, avevano infatti deciso di non presentarsi in terra siciliana, concedendo il passaggio del turno agli avversari, e subendo la sconfitta per 3-0 a tavolino. Oggi, mercoledì 13 dicembre, il dg Alberico Turi porge nuovamente le scuse ai tifosi attraverso un comunicato.

Trapani-Angri, la ricostruzione dei fatti

Un nuovo comunicato ci riporta a quanto accaduto lo scorso 30 novembre tra Trapani e Angri. I campani per cause metereologiche avverse non hanno potuto presentarsi in terra siciliana come si legge nella nota del club. “L’U.S. Angri 1927 comunica che la squadra, in vista del match di domani contro il Trapani, è stata impossibilitata a raggiungere la Sicilia date le avverse condizioni meteorologiche. Un’ora prima della partenza ci è stata comunicata la sospensione del servizio traghetti per Palermo“.

Si è fatto dunque appello alla LND chiedendo di posticipare il match. La Lega però non ha preso in considerazione questa possibilità, poiché non sussistevano le condizioni necessarie per il rinvio, ritendendo dunque la sfida regolare.

I tifosi però avevano già organizzato la trasferta e hanno deciso di presentarsi comunque allo stadio “Provinciale” di Trapani. Questi ultimi hanno però esposto uno striscione che recitava: In assenza di una partita reale, presenti per un ideale!!! firmato dal gruppo ultras “Angresi Crazy Group”.

Le scuse del dg Alberico Turi

Con un nuovo comunicato dunque il dg Alberico Turi si scusa ancora una volta con i tifosi per il disagio causato loro. Dichiara inoltre che è disponibile con loro per maggiori chiarimenti sull’accaduto.

Alberico Turi

Come già manifestato nel comunicato del 30 novembre pubblicato della società per la mancata disputa della gara Trapani-Angri, il direttore generale Alberico Turi intende sottolineare che in prima persona si è assunto le responsabilità per quanto accaduto, non riuscendo a ottemperare ai nostri doveri nei confronti della squadra avversaria ma soprattutto nei confronti dei nostri tifosi. Il direttore generale, come già fatto con la società, chiede scusa a tutti i tifosi angresi ed è pronto a incontrare la tifoseria qualora voglia ulteriori chiarimenti“.