7 Maggio 2022

Scordia, maxi rissa al termine di una partita tra Under 17

Doveva essere una normalissima partita tra Under 17 ma si trasforma in un incubo. Al triplice fischio dell'arbitro accade quello che non si sarebbe mai voluto vedere in un match di calcio.

Accade di tutto al Bitanti di Scordia dove, al termine della finale di ritorno del campionato provinciale under 17 tra Gymnica Scordia e Libertas Catania Nuova, scoppia una rissa che con il passare dei minuti diventa ingestibile. Il match d’andata si era concluso sullo 0-0, mentre quest’ultima partita ha viso vincitori i padroni di casa per 4-1. Sicuramente un risultato che non lascia molto spazio a polemiche o incertezze. Il video degli scontri è stato pubblicato ieri da Lasicilia.it

Le parole del presidente della Lnd Sicilia

“Abbiamo lottato duramente per tornare a giocare in piena emergenza sanitaria. Ci siamo battuti per dare al calcio un’immagine migliore, di entusiasmo e voglia di ripartire. Quello che è successo a Scordia non ha nulla a che fare con il calcio. Saremo durissimi”. Sono queste le parole del presidente della Lnd Sicilia che condanna fortemente questo accadimento. Continua ancora: “Non capisco il senso di tanta violenza come non comprendo il perché si debba rovinare il calcio più bello, quello dei giovani, facendolo diventare un campo di battaglia. Chiedo l’intervento delle Forze dell’Ordine per far valutare se sussistano le condizioni per la richiesta del Daspo. Inoltre trasmetterò gli atti alla Procura Federale per avere condanne rigide e definite oltre a quelle che il Giudice sportivo comminerà sul quanto trasmesso dal referto arbitrale”. Insomma il presidente Morgana ha intenzione di andare fino in fondo e smascherare i colpevoli.

Scordia, I carabinieri per punire i responsabili

Gente che scappa, genitori che si riversano sul terreno di gioco, calciatori che si inseguono per picchiarsi e tanto altro accade al triplice fischio del direttore di gara. Troppo grave questo avvenimento per essere archiviato come se nulla fosse. Proprio per questo i carabinieri di Scordia in mattinata hanno continuato a svolgere le indagini per risalire ai colpevoli di questo terribile accaduto.