17 Settembre 2023

Sambenedettese, Lauro: “È venuta fuori tutta la nostra qualità”

Le dichiarazioni dell'allenatore rossoblù dopo la vittoria contro il Tivoli

chieti Lauro samb

La Sambenedettese di Lauro continua il suo percorso vincente con un netto 3-0 contro il Tivoli. Nel girone F di Serie D 2023/2024, ora, sono solamente due le squadre a quota sei punti: il Campobasso e la nuova affascinante realtà calcistica di San Benedetto del Tronto. Due partite giocate, sei gol fatti e uno solo subito, così i rossoblù marchigiani hanno iniziato il loro campionato.

San Benedetto Lauro
Maurizio Lauro: Credits by Instagram_@SanBenedettoCalcio

Dopo la rassicurante vittoria contro gli amaranto-blu laziali, l’allenatore Maurizio Lauro è intervenuto un conferenza stampa per analizzare la prestazione dei suoi giocatori e programmare il futuro. “Abbiamo giocato un’ottima partita, solo poche cose non mi sono piaciute. Settimana prossima affronteremo l’Avezzano, costruito per vincere: sarà una partita complicata“.

Sambenedettese, Lauro: “Ecco cosa non mi è piaciuto…”

L’allenatore della nuova Samb, Maurizio Lauro, è intervenuto in sala stampa dopo la vittoria per 3-0 contro il Tivoli. Ecco le sue dichiarazioni integrali. “Oggi abbiamo giocato un’ottima partita. L’approccio è stato buono anche se il Tivoli, come sapevamo, ci ha messo in difficoltà. Loro sono una squadra fisica, che vince i duelli e che davanti ha giocatori bravi. Anche noi però siamo stati di vincere duelli, siamo usciti e da lì abbiamo preso campo e abbiamo dominato il gioco. All’inizio è stata una partita complicata, dato che loro venivano a prenderci forte in avanti. Dovevamo essere bravi a verticalizzare, come abbiamo fatto, e poi alla lunga è venuta fuori la nostra qualità.

Interrogato dai giornalisti presenti, poi, l’allenatore ha analizzato gli aspetti ‘negativi’ del match. “Cosa non mi è piaciuto? Forse nel secondo tempo dovevamo fare qualche gol in più perché comunque se il rigore va dentro la partita si riapre (Camilli ha fallito dagli 11 metri al 55′, ndr). Siamo stati un po’ egoisti magari, però capisco gli attaccanti che giustamente vogliono fare gol. Però il bene della Sambenedettese viene prima del giocatore“.

Samb, Lauro sulle scelte tecniche dell’undici titolare

Tanti i dubbi sull’undici titolare alla vigilia, poi sciolti dalle decisioni dell’allenatore. Una in particolare, quella su Danilo Alessandro, attaccante reduce da una passata stagione fenomenale con la maglia del neopromosso Lumezzane. A tal proposito, l’allenatore della Sambenedettese Lauro ha commentato così.
Nelle scelte io valuto sempre la settimana e il singolo giocatore, con le qualità del singolo. Danilo (Alessandro, ndr) è un giocatore importante per questa categoria, nonostante non sia al 100% visto il recente infortunio che lo ha tenuto fuori un paio di settimane. Lui ha bisogno di giocare e so che diventerà determinante per questa squadra. Indipendentemente da chi segna e chi gioca, però, io valuto la settimana e anche ciò che alla lunga un giocatore mi può dare durante il campionato. I ragazzi lo sanno, devono essere tutti pronti. Come ho detto, il bene della Samb e il collettivo devono venire prima dell’individualità. Questa è una squadra di ragazzi intelligenti, che capiscono“.

Infine, qualche battuta anche sulla situazione del terreno di gioco del Riviera della Palme e sul prossimo avversario di campionato, l’Avezzano di Ferazzoli. “Oggi il campo non era nelle migliori condizioni, forse era anche peggio della settimana scorsa. Ci auguriamo che venga fuori meglio, è un peccato avere una cornice di 6000 tifosi in uno stadio così bello e poi avere un campo in queste condizioni. Secondo me questa città non lo merita. Indipendentemente da noi che ci giochiamo, il nostro è uno stadio importante, conosciuto da tutti, che merita un terreno di gioco all’altezza”.

Settimana prossima affrontiamo l’Avezzano, che è una squadra forte. La loro è una squadra costruita per vincere. Sicuramente è difficile affrontarli, hanno tanta qualità: sarà sicuramente una partita complicata. Da domani cominceremo a lavorarci, dovremo essere bravi a fare un’altra bella partita“.