20 Gennaio 2024

Bandecchi: “Se comprassi il marchio della Reggina lo regalerei ai tifosi”

Le dichiarazioni dell'ex presidente della Ternana sul marchio della società amaranto e non solo

reggina bandecchi

Stefano Bandecchi è tornato a parlare della Reggina e del relativo logo. Presente in Calabria per motivi extra-calcistici, il Sindaco di Terni nonché ex presidente proprio della Ternana ha avuto modo di esprimersi nuovamente circa la storica società amaranto. Dopo essere stato ad un passo dall’acquisizione nella scorsa estate, infatti, continuano imperterrite le domande in merito, a cui Bandecchi risponde senza troppi giri di parole.

Reggina Bandecchi

Reggina, Bandecchi: “Ci sono state presidenze che nessuna squadra meriterebbe”

In seguito all’approdo in Calabria, a Stefano Bandecchi sono state poste anche domande circa la Reggina. L’ex numero uno della Ternana ha risposto così. “La Reggina è la Reggina. Il popolo di Reggio ama la propria squadra e l’ha sempre sostenuta nel bene o nel male. Ha sempre amato chi ha rappresentato questa squadra e chi ha avuto questa maglia. Prima di quella attuale c’è stata un po’ di sfortuna e qualche proprietà che nessuna squadra di calcio meriterebbe. Ma non è solo un problema di Reggio: la stessa cosa è successa a Livorno, a Parma… in tante parti d’Italia“.

reggina bandecchi

E poi ancora. “Purtroppo il calcio spesso è stato in mano alle persone sbagliate, a persone che evidentemente non si dovevano nemmeno avvicinare a questo ambiente. Molti pensano di usarlo per diventare famosi ma spesso attraverso il calcio stesso si fanno delle grandi figure da imbecilli.
Il calcio non ti dà soldi, li chiede. È amore per la maglia, rispetto per la tifoseria e per lo sport ma anche e soprattutto soldi, che purtroppo servono
“.

“Il marchio? Potrei comprarlo, poi…”

Punzecchiato, in seguito, Bandecchi ha anche parlato del marchio della società amaranto e dell’importanza di tornare nei piani alti del calcio italiano. “Il marchio Reggina? È affascinante. Quando lo venderanno potrei comprarlo anche io, mi interessa, è un bel nome affascinante. E poi, se così dovesse essere, lo regalerò ai tifosi. Non è una battuta, lo dico davvero“.

Reggina bandecchi

Detto ciò penso che per far calcio bene in una piazza così importante si debbano mettere d’accordo un po’ di imprenditori che abbiano la facoltà di poter spendere 4/5 milioni l’anno. Solo allora si potrà fare una grande squadra, anche in Serie A. Perché questa è l’unica serie che valga la pena di fare. La D è una categoria già importante, ma ora bisogna andare in C. E qui però avere una squadra che regga la botta. Già per fare la Serie B servono 26-30 milioni, per la A se non vengono messi quei soldi nei primi anni si torna immediatamente in B. Quindi sarebbe inutile andare in Serie A“.

Bandecchi: “A disposizione per la nuova società 100 mila euro”

Al termine del suo convegno di carattere politico-culturale, motivo della visita in Calabria, Stefano Bandecchi ha concluso parlando nuovamente della Reggina. “La mia Università (Unicusano, ndr) metterà a disposizione uno sponsor di 100 mila euro per l’attuale società, se lo vorrà. 100 mila euro sono a disposizione da ora“.

LFA Reggio Calabria Trocini

E poi, nel tentativo di stroncare eventuali polemiche sul nascere. “Questo a dimostrazione che non ho nulla contro questa società. E se domani qualche giornalista nemico scriverà che Bandecchi vuole comprarsi Reggio Calabria per 100 mila euro sorridete, perché il mio è solo un segno di rispetto“.