11 Marzo 2024

Real Monterotondo, comunicato ufficiale: “Basta torti arbitrali”

"Ci aspettiamo un trattamento equo della classe arbitrale"

Il Real Monterotondo, nella mattinata di lunedì 11 marzo, ha pubblicato un comunicato ufficiale riguardante la partita giocata domenica 10 marzo in casa contro il Roma City. In particolare, l’attenzione è rivolta verso i tanti episodi dubbi avvenuti durante la gara e che hanno visto, secondo la società padrone di casa, gli ospiti favoriti.

minacce terza categoria

Il post pubblicato nei propri canali di comunicazione è accompagnato da un video, nel quale si possono vedere le scelte arbitrali che più hanno fatto spazientire il Real Monterotondo. I 90 minuti sono terminati con una sconfitta per i ragazzi di Polverini, i quali adesso si trovano in quindicesima posizione in classifica: piena zona play-out, dunque, nel girone F di Serie D.

Real Monterotondo, il comunicato ufficiale

Parole forti e una presa di posizione netta. Si evince questo dalle parole condivise sui propri canali di comunicazione dal Real Monterotondo, in riferimento all’ultima partita disputata contro il Roma City, valida per la 26ª giornata del girone F di Serie D Adesso la situazione in classifica comincia a preoccupare, dato che la salvezza diretta (dodicesimo posto) dista 5 punti. In ogni caso, il Real Monterotondo vuole giocarsi le sue carte e sarà ‘il campo a decidere le sorti’. Riportiamo di seguito il comunicato integrale del club.

BASTA TORTI. CHE SIA IL CAMPO A DECIDERE LE NOSTRE SORTI. In relazione agli episodi verificatisi nel corso della gara di domenica contro il Roma City che ci ha visti sconfitti per 2-1 al termine di una partita molto combattuta, giocata in maniera gagliarda dai nostri ragazzi la società REAL MONTEROTONDO esprime una profonda inquietudine per la conduzione arbitrale che ci ha visto penalizzati in almeno tre occasioni, con episodi lampanti che sarebbero valsi altrettanti calci di rigore a nostro favore”.

“Ci aspettiamo un trattamento equo dalla classe arbitrale”

Il comunicato, poi, continua.
Non è la prima partita quest’anno che ci vede penalizzati in questo modo. Basti ricordare di recente quanto avvenuto domenica scorsa a San Benedetto con un rigore evidente negato negli ultimi di gara e che poteva valere una storica vittoria per la nostra formazione. Ieri si è andati oltre ogni immaginario. Le immagini parlano chiaro e non vogliamo aggiungere altro a quanto già è stato scritto anche sulle maggiori testate giornalistiche, locali e nazionali”.

Serie D risultati

“Negare tre rigori in una partita così importante per le nostri sorti equivale a penalizzare oltremodo gli sforzi e i sacrifici fatti da tutto lo staff, la rosa e chi segue con passione i nostri colori. Già da domenica prossima nella gara di Riccione, ci aspettiamo un trattamento equo dalla classe arbitrale che rispecchi i valori messi in campo. L’unico fattore che nello sport in generale dovrebbe decretare i meriti degli atleti che scendono sul terreno di gioco”.