27 Dicembre 2023

De Simone: “Mai pensato di lasciare la Pistoiese. Ora salviamoci”

Sulla rosa e gli addii di Marzquez e Trotta: "Abbiamo detto loro di aspettare, ma avevano tutto il diritto di andar via. In prima squadra porteremo otto o dieci elementi della Juniores"

pistoiese de simone

Pochi giorni dopo aver festeggiato il Natale, torna a parlare la Pistoiese attraverso la figura del proprietario Maurizio De Simone che, nel corso di una conferenza stampa, ha voluto fare chiarezza: “Non ho mai valutato l’opzione di lasciare Pistoia. Non sono abituato a mollare di un centimetro, ho sempre lottato contro le difficoltà”.

Pistoiese, De Simone: “Vogliamo mettere il club in sicurezza”

“Ho un dovere morale ed economico nei confronti di chi lavora nella Pistoiese – afferma De Simone – . Verso lo staff c’è un debito morale”. Quindi una parentesi sul calcio giocato: “Siamo partiti con l’ambizione di poter salire in Serie C. Ora però dobbiamo guardare la realtà in faccia“.

Pistoiese
Fonte: Profilo Facebook @US Pistoiese 1921

Vogliamo mettere il club in sicurezza. Metteremo in atto un’idea di calcio con principi semplici. Tifosi? Devono capire che oggi si fa un passo indietro…magari domani se ne faranno cinque avanti. Ora salviamoci, poi programmiamo l’anno che verrà”.

“Seicento o ottocentomila euro per concludere la stagione”

Diversi giocatori hanno lasciato la rosa: da Marquez a Trotta. “Abbiamo detto loro di aspettare, ma avevano tutto il diritto di poter andare via. In prima squadra porteremo otto o dieci elementi della Juniores. Per concludere la stagione ci vorranno tra i 600 e gli 800 mila euro. Andiamo avanti contro tutto e tutti”.

Trotta Pistoiese

Come sottolineato dallo stesso De Simone in questi giorni: “La scorsa estate sono state fatte delle scelte senza troppo senso logico, lo smantellamento della rosa dello scorso anno non è stata voluta assolutamente da parte dell’attuale proprietà, in alcune circostanze siamo arrivati a confronti aspri“.